Telefonini e smartphone: è pericoloso averli a “contatto”?

Telefonini e smartphone: è pericoloso averli a “contatto”?

- in Salute
796
0
Fonte immagine: http://www.mingatech.com/mingatech-ciampino-blog-recensioni.asp?codice=11

La recente sentenza del Tribunale di Ivrea ha rilanciato l’allarme che riguarda telefonini e smartphone: è pericoloso tenerli a contatto o vicini al corpo?

In assenza di certezze scientifiche, la cautela dovrebbe caratterizzare l’approccio quando si parla di utilizzo di telefoni cellulari e smartphone, soprattutto alla luce della recente sentenza emessa dal Tribunale di Ivrea che ha riconosciuto un indennizzo ad un lavoratore per un tumore causato dall’uso eccessivo del telefono durante l’orario di lavoro. È dunque pericoloso stare a contatto con questi dispositivi? A cosa, esattamente, bisogna prestare attenzione durante il loro utilizzo?

Gli smartphone e i telefonini emettono campi elettromagnetici a radiofrequenza: al momento non è ancora dimostrato che possano provocare tumori, tuttavia da ricerche effettuate negli ultimi anni sono stati registrati degli incrementi dei casi di neurinoma del nervo acustico (come nel caso del lavoratore risarcito ad Ivrea) e di glioma negli individui che avevano fatto un uso prolungato del telefono cellulare, trascorrendo con tali apparecchi vicino all’orecchio oltre 1600 ore.

visione-termica

Il primo è un tumore benigno – che può comunque causare la perdita dell’udito nell’orecchio colpito – il secondo è un tumore maligno al cervello. Nel 2011 le onde elettromagnetiche sono state considerate “possibili cancerogeni” e dunque, al momento, vengono ritenute potenzialmente pericolose per l’organismo umano soprattutto in caso di esposizione prolungata. Un utilizzo limitato di smartphone e cellulare non dovrebbe, invece, rappresentare alcun pericolo.

La loro pericolosità, però, non si limita solo all’utilizzo, perché soprattutto gli smartphone sono sempre attivi anche quando non li si sta effettivamente utilizzando, basti pensare alle notifiche delle chat, alle email, ai servizi di localizzazione o alle telefonate che giungono quando il telefono si trova in tasca; chi ha un peacemaker non dovrebbe portare il telefono nei taschini presenti all’altezza del petto, poiché le onde elettromagnetiche potrebbero interferire con il funzionamento del dispositivo.

Bisogna evitare anche di tenere troppo a lungo lo smartphone nella tasca dei jeans. Durante le chiamate è consigliato l’utilizzo di auricolari e di notte meglio non lasciare il device sul comodino, ma sistemarlo ad una certa distanza dal luogo in cui si dorme, per ridurre l’esposizione ai campi elettromagnetici che potrebbero interferire con il riposo.

 

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

L’inquinamento sta uccidendo il lago Titicaca

Il bacino più esteso del Sudamerica sta morendo: