Su una delle lune di Saturno è possibile la vita

Su una delle lune di Saturno è possibile la vita

- in Scienza
351
0
Fonte immagine: http://www.focus.it/scienza/spazio/cassini-encelado-la-luna-di-saturno-da-10000-km-di-altezza

Su una delle lune di Saturno vi sarebbero le condizioni favorevoli per la nascita della vita: la scoperta è stata fatta dall’Agenzia spaziale italiana

All’interno del nostro sistema solare ci sono condizioni favorevoli per la vita anche al di fuori della Terra e non solo su Marte, come già rivelato nel recente passato; grazie alla sonda Cassini dell’Agenzia spaziale italiana è stata effettuata un’importante scoperta: la vita è possibile anche su una delle lune di Saturno, in particolare nelle profondità di un oceano dove sono state individuate sorgenti di tipo geotermale molto simili a quelle presenti sul nostro pianeta.

Tali sorgenti sono ricche di anidride carbonica e idrogeno, elementi indispensabili per la nascita di batteri. Il risultato di questa scoperta è stato definito eccezionale, anche se gli scienziati predicano cautela. La luna su cui sono presenti condizioni favorevoli alla vita è Encelado, una fra le più misteriose di Saturno e perciò da tempo al centro dell’attenzione degli astronomi. Fin dal 2014 questa luna aveva destato l’interesse degli studiosi, proprio per via dell’oceano scoperto tre anni fa che da subito aveva fatto pensare che potesse essere un ambiente adeguato alla nascita della vita.

17-042-main-image-32d237260386f9b6849f1a7581559cad1

La recente scoperta ha permesso di fare un importante passo avanti nello studio di Encelado, rafforzando il sospetto che fin dall’inizio avesse le condizioni adatte ad ospitare la vita. Secondo alcuni ricercatori, l’attuale situazione della luna di Saturno è paragonabile a quella che si poteva trovare sulla Terra all’incirca 4 miliardi di anni fa, quando fecero la loro comparsa le primissime forme di vita.

E in effetti le similitudini sono impressionanti: i primi organismi viventi comparvero sul nostro pianeta negli “sfiatatoiidrotermali (paragonabili a quelli che si trovano sull’oceano di Encelado) situati anche nel nostro caso in fondo ad un oceano, il Pacifico; questi sfiatatoi sono stati scoperti all’alba degli anni Duemila. Potremmo dunque trovarci “molto” vicini alla nascita della vita su Encelado, anche se gli scienziati invitano a mantenere la calma, evitando ipotesi eccessivamente ardite poiché i dati in nostro possesso non ci consentono di formulare previsioni accurate.

 

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Telefonini e smartphone: è pericoloso averli a “contatto”?

La recente sentenza del Tribunale di Ivrea ha