No ai deodoranti, la scelta di Cameron Diaz. E la vostra?

159

Ci voleva Cameron Diaz per dirci che i deodoranti fanno male. Qui si tratta di uno scoop che ha dell’incredibile: la bionda attrice holliwoodiana ha dichiarato di non inumidire ogni dì le sue ascelle con prodotti quali stick, roll-on e spray vari dall’INCI biasimevole.

Motivo? Semplice: i deodoranti, o “antiaspiranti” per tradurla letteralmente dall’articolo originale, impuzzolentiscono. La vicenda è questa: pare che la Diaz abbia abbracciato la causa della bellezza al naturale, quella decisa solo e soltanto dal decorso ordinario della natura. Di peli a go go e rughe, insomma.

Nel suo nel suo libro The body book (HarperCollins Publishers) si concede in consigli dettagliati sulla salute e sul cibo, elogia il pelo pubico (le donne dovrebbero evitare, dice, la depilazione laser della vagina) e dà le proprie opinioni su come le donne potrebbero sentirsi migliori e felici con poco.

Al di là dell’ammirevole obiettivo (pare che la Diaz abbia in mente un progetto contro l’anoressia con una serie di eventi che si terranno nelle scuole a tu per tu con le adolescenti), l’attrice non si sottrae a svelare i suoi segreti più intimi, nemmeno quando si tratta di igiene personale. Ed è così che sul red carpet di “The Other Woman”, Cameron ha ammesso proprio di non usare il deodorante da parecchio tempo.

” Non credo negli antitraspirantiha rivelato al magazine E! Online -. Fanno male, non li uso da quasi 20 anni. Sei puzzolente proprio perché usi i deodoranti, perché trattengono il sudore“. Insomma, la star di Hollywood si dice contraria al principio base dei deodoranti, cioè quello di contrastare la normale sudorazione.

E come biasimarla? Voi, per esempio, vi siete mai chiesti se potreste fare a meno del deodorante? Certo è che una ricerca ha dimostrato che moltissime persone potrebbero ritrovarsi ad utilizzare tale prodotto semplicemente per abitudine, senza averne una reale necessità.

E allora, in alternativa ai deodoranti industriali perché non usare quelli naturali e delicate, come amido di mais, bicarbonato e oli essenziali?

 

Fonte: greenme.it