MS Paint va in pensione: al suo posto arriva Paint 3D

86
MS-Paint

Lo storico programma di grafica della Microsoft, divenuto ormai un’icona anni ’90, verrà soppiantato da una sua versione futuristica col prossimo aggiornamento di Windows 10. Si chiude un’era, ma i fan non ci stanno.

Chi non ha mai provato a disegnare con Paint? L’essenziale quanto storico programma di fotoritocco della Microsoft fece la sua prima comparsa nel 1985, ma è con l’arrivo di Windows 95 che divenne popolare. Chiunque oggi sulla trentina o quasi ricorda di aver trascorso molte delle sue ore pomeridiane a scarabocchiare su quel foglio elettronico, quando ancora avere Internet in casa era un miraggio e solo pochi fortunati avevano una connessione a 56k. Con la sua interfaccia essenziale, grigia, quasi asettica, pochi strumenti essenziali (pennello, selezione, taglio, colori) per molti anni Paint è stato l’unico programma di fotoritocco accessibile a tutti per disegnare, colorare e modificare foto, spesso con risultati imbarazzanti.

Paint si rinnova e diventa 3D

Dopo 32 anni la Microsoft ha deciso di dare una rinfrescata a questo software ormai dal sapore vintage lanciandone una versione innovativa. Un’applicazione capace di supportare gli schermi touch e le penne digitali della linea Surface, con grafica moderna ed un’interfaccia rivisitata secondo lo stile di Windows 10. Non solo, il nuovo Paint 3D permetterà di disegnare, modificare e costruire a mano libera degli oggetti in 3D.

MS-Paint

Un salto evolutivo non da poco se si pensa che sino ad oggi i miglioramenti apportati al programma sono stati minimi, a parte l’importante riprogettazione grafica per Windows 7. L’anziano Paint però non scomparirà del tutto: rimarranno i tool come il secchiello, la gomma, pennelli, vignette e l’immancabile tavolozza. Al posto di utilizzare il mouse, scomodo ed impreciso, sarà possibile tracciare linee e forme con la touch pen. Ciò renderà tutto più semplice e, forse, farà tornare in auge un programma che ormai rischiava di scomparire del tutto.

Le proteste dei fan nostalgici

Il 24 maggio scorso Microsoft ha annunciato ufficialmente che Paint non sarà più disponibile nel sistema operativo Windows come app predefinita. Ciononostante, in seguito alle numerose proteste degli aficionados del programma, gli utenti sono stati rassicurati sul fatto che sarà comunque possibile scaricare il programma dal Windows Store.

MS-Paint

MS Paint non sta andando via“, ha chiarito un portavoce di Microsoft. “Oltre alle nuove funzionalità 3D, molte delle funzionalità MS Paint che le persone conoscono e amano come la modifica di foto e la creazione 2D sono in Paint 3D, a disposizione gratuitamente con l’aggiornamento dei creatori di Windows 10. MS Paint è qui per rimanere, avrà una nuova casa presto, nel negozio di Windows dove si potrà scaricare in maniera gratuita”. Paint 3D sarà quindi disponibile gratis con il prossimo aggiornamento di Windows 10, secondo i rumors a partire dal prossimo 26 ottobre, in concomitanza con altre novità appartenenti alla linea Surface.

Il Team di BreakNotizie

Leggi anche:

Sempre in contatto, eppure distanti: ecco come il Web condiziona il cervello