Mass media: ecco come viene manipolata la nostra mente

870

Lo studioso Noam Chomsky ha dato forma ad un elenco nel quale sono contenute alcune delle strategie messe in atto dai mass media per manipolare le opinioni delle persone.

La prima strategia spiegata da Chomsky è quella della distrazione. Secondo il ricercatore, per controllare la società è sufficiente spostare l’attenzione degli individui da problemi molto importanti o da decisioni cruciali attraverso l’utilizzo di informazioni del tutto inutili. Essa serve per impedire alle persone che si interessino di argomenti molto delicati. L’idea, dunque, è quella di mantenere la mente delle persone occupata il più a lungo possibile in modo tale da non avere tempo per riflettere.

La seconda strategia, invece, consiste nel creare un problema e nel risolverlo al fine di far accettare determinate misure senza troppa difficoltà. La crisi economica, ad esempio, potrebbe essere considerata una situazione necessaria a seguito della quale alcuni Paesi sono strati costretti a rinunciare a vari servizi pubblici e/o diritti sociali acquisiti nel tempo.

Secondo Noam Chomsky, per far accettare una misura non troppo gradita è necessario anche che essa venga applicata in maniera graduale. Tale metodo viene definito, appunto, strategia della gradualità, può essere facilmente rintracciato nelle riforme socio-economiche imposte negli anni ’80 e ’90. Senza alcun dubbio, infatti, se le misure a cui si fa riferimento fossero state applicate in una sola volta, avrebbero dato origine ad una vera e propria rivoluzione.

Un metodo alternativo per far accettare agli individui misure decisamente impopolari è anche quello di imporle al popolo come una soluzione sofferta ma, purtroppo, necessaria. In questo modo, infatti, si potrà ottenere un’accettazione immediata anche per un’applicazione delle stesse in un prossimo futuro. In questo caso, quindi, vale la regola secondo cui viene accettato meglio un sacrificio futuro piuttosto che uno immediato.

Inoltre, secondo Noam Chomsky è molto importante rivolgersi agli individui come se si stesse parlando ad un gruppo di bambini. Tutte le volte in cui si ha necessità di ingannare un interlocutore, infatti, si dovrebbe ricordare di utilizzare un tono infantile in modo tale da tentare di impedirgli di fare appello al proprio senso critico ricorrendo, invece, a comportamenti ugualmente infantili.

Anche sfruttare le emozioni è molto utile per evitare che gli individui ricorrano ad un’analisi razionale attraverso il proprio senso critico. Tutti coloro che sanno utilizzare alla perfezione il registro emotivo, dunque, hanno la possibilità di accedere all’inconscio degli individui e di indurli ad assumere determinati comportamenti.

Nell’opinione di Noam Chomsky, per manipolare le opinioni degli individui è necessario non educarli e renderli, dunque, inconsapevolmente ignoranti e maleducati. Ancor meglio sarebbe fare credere alle persone che essere ignoranti o, addirittura, volgari è giusto. Inoltre, è fondamentale convincerli di essere colpevoli di ogni eventuale disgrazia in cui sono coinvolti in modo tale da indurli ad uno stato depressivo che li dissuaderà da ogni genere di reazione nei confronti del sistema. In ultimo, la strategia più importante consiste nel conoscere in maniera approfondita ogni aspetto degli individui allo scopo di poter ottenere su di loro un controllo totale.

Il team di BreakNotizie