L’estratto di papaya combatte i tumori

504

 

Studio americano dimostra gli effetti benefici del frutto tropicale.

 

 

La papaya potrebbe svolgere un ruolo protettivo nei confronti dei tumori.

Lo afferma un gruppo di ricercatori statunitensi dell’Università della Florida che hanno pubblicato i risultati di una sperimentazione in vitro sul Journal of Ethnopharmacology.

Gli scienziati hanno verificato gli effetti di un estratto delle foglie di papaya su cellule di una serie di tumori quali quello alla cervice, al seno, ai polmoni, al fegato e al pancreas, ottenendo in tutti i casi risultati confortanti: la sostanza ricavata dalla pianta tropicale sembra infatti tossica per le cellule tumorali, ma assolutamente innocua per quelle sane.

Lo studio ha dimostrato che la papaya stimola la produzione di citochine th-1, molecole che migliorano il sistema immunitario rendendolo più forte. Dopo 24 ore dall’esposizione alla sostanza, i tumori mostravano un deciso rallentamento della crescita.
Sono note da tempo le virtù terapeutiche di questo frutto, ma per la prima volta lo studio dell’Università della Florida associa l’utilizzo di un estratto della papaya a una possibile terapia anti-tumorale, mentre finora ne erano state evidenziate le proprietà anti-invecchiamento e gli effetti benefici contro la stanchezza cronica.
Andrea Piccoli