Le 7 brutte abitudini da eliminare per salvaguardare la salute del cuore

Le 7 brutte abitudini da eliminare per salvaguardare la salute del cuore

- in Salute
575
0

Mantenere il motore del nostro corpo in salute è molto più semplice di quanto pensiamo, basta avere dei riguardi in più verso noi stessi ed eliminare le cattive abitudini.

Il cuore è il muscolo più importante del nostro organismo: il suo compito principale è quello di assicurare, tramite la rete di vene, arterie e capillari, la circolazione del sangue nell’intero organismo e con esso il nutrimento e l’ossigeno necessari alla vita delle cellule. Purtroppo però questo “protagonista” della nostra vita viene spesso trascurato, anche inconsapevolmente, per via di abitudini quotidiane deleterie. La maggioranza delle persone teme in genere di morire a causa di un tumore, in realtà, in base alle statistiche, esiste una possibilità 3 volte maggiore di morire a causa di scompensi cardiaci. I fattori di rischio possono essere individuali ma possiamo fare tutto ciò che è in nostro potere per scongiurare le patologie cardiache. Con un po’ di buona volontà, attenendosi a dei piccoli e semplici accorgimenti, è possibile cambiare quelle cattive abitudini che senza rendervi conto stanno mettendo in pericolo la salute del vostro cuore. Ecco quindi le 7 abitudini da cambiare per ridurre i fattori di rischio legati alle malattie cardiovascolari ed avere un cuore forte e sano.

1. Condurre una vita sedentaria. Se trascorrete la maggior parte della giornata seduti, occorre rivedere qualcosa della vostra routine: l’organismo infatti ha bisogno di mantenersi attivo, anche se si tratta di minime azioni. In caso si conduca un lavoro d’ufficio che costringe a rimare seduti per molte ore è necessario, ad esempio, fare brevi passeggiate ad intervalli regolari per favorire la circolazione del sangue. Mantenersi in movimento non è così difficile e se non si ha tempo per svolgere un’attività sportiva in maniera continuativa basta sapersi ritagliare degli spazi, ingegnandosi: se ad esempio si sta guardando il proprio programma preferito alla tv si possono fare degli esercizi o sgranchirsi le gambe durante le pause pubblicitarie, o seguirlo mentre si utilizza una cyclette o un tapis roulant. Ancora, si possono impiegare le scale anziché l’ascensore e lasciare il più possibile l’auto parcheggiata prediligendo gli spostamenti in bicicletta.

2. Trascurarsi. Rimandare dei regolari controlli della propria salute è una cattiva abitudine molto diffusa oggigiorno. Non si è mai troppo giovani per monitorare sistematicamente i livelli di pressione arteriosa, della glicemia e del colesterolo: dovrebbe diventare la norma, senza attendere di essere avanti con l’età o di riscontrare i primi problemi di salute. D’altra parte non si è mai troppo vecchi per intraprendere un’attività sportiva o per imparare a mangiare sano. Il tempo per prendersi cura del proprio cuore e della propria salute è ora, perciò non rimandate.

3. Esagerare con l’alcool. Di norma, un moderato consumo di alcol non rappresenta un problema per l’organismo di un soggetto sano. Un bicchiere di vino a pasto può risultare benefico per la salute dei vasi sanguigni, tuttavia occorre stare attenti a non esagerare: bere troppo può aumentare il livello del colesterolo “cattivo” e la pressione arteriosa. Rispettare i propri limiti quindi è l’opzione preferibile per salvaguardare il cuore.

4. Seguire un’alimentazione poco variata. Mangiare gli stessi cibi tutti i giorni alla lunga è deleterio per la salute cardiaca. Meglio optare per una dieta come quella mediterranea che include un’ampia varietà di alimenti, specialmente verdura e frutta fresche (5 porzioni al dì), ma anche cereali, olio d’oliva e semi oltre a carne, pesce e derivati in minor misura. Il cuore si terrà in forma grazie al giusto ed equilibrato apporto di nutrienti fra cui fibre, grassi sani, proteine e carboidrati. Inoltre ne guadagneranno sia il gusto che l’umore.

5. Non conoscere il proprio corpo. Ignorare i parametri più importanti del proprio corpo, come livello di colesterolo, pressione arteriosa, battito cardiaco, glicemia, peso, valore dei trigliceridi è molto pericoloso poiché possono indicare la presenza di problemi di cui magari ignoravamo l’esistenza. Meglio quindi sottoporsi ad un check up almeno una volta all’anno, soprattutto si è superata la soglia dei 20 anni.

6. Misure del girovita fuori norma. Il grasso addominale è molto pericoloso per la salute del cuore: se il girovita supera i 101,6 cm nell’uomo, o gli 88,9 cm nella donna, è necessario correre ai ripari poiché si tratta di un segnale da non ignorare. Meglio quindi rivolgersi al proprio medico curante in modo da capire se è necessaria una dieta o semplicemente correggere alcune abitudini alimentari.

7. Respirare del fumo passivo. Secondo numerosi studi il fumo passivo sarebbe addirittura più dannoso di quello attivo, capace di arrecare danno ai vasi sanguigni e al muscolo cardiaco. Va da sé che il fumo attivo sia da escludere a priori, ma se si vive a contatto con un fumatore e proprio non si riesce a dissuaderlo dal fumare chiedetegli almeno di non farlo nei luoghi comuni e mai in ambienti chiusi come in auto, in ufficio o in casa, per evitare di contaminare l’aria.

Il Team di Breaknotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Olio usato: ecco perché non devi buttarlo

Il rifiuto prodotto in cucina può essere rigenerato