L’abolizione dei vaccini obbligatori della Svezia

L’abolizione dei vaccini obbligatori della Svezia

- in Mondo, Salute
1009
0

La Svezia ha detto no ai vaccini obbligatori per tutti respingendo sette diverse proposte inoltrate dai parlamentari.

Il 10 maggio 2017, il parlamento della Svezia ha respinto una a una le sette proposte atte a promuovere le vaccinazioni obbligatorie per tutti. In questo modo il governo svedese ha reso noto che l’obbligatorietà dei vaccini fosse nettamente in contrasto con i diritti costituzionali garantiti ai propri cittadini. La Svezia dunque ha negato di fatto la vaccinazione obbligatoria per diverse ragioni. Sicuramente la pressione sul tema fatta dai cittadini svedesi ha avuto un peso rilevante sulla questione influendo sulla non approvazione della vaccinazione obbligatoria. Nel testo finale del rifiuto da parte del parlamento si legge infatti che i parlamentari hanno visto una grande resistenza a tutte le coercizioni relative alle vaccinazioni da parte della popolazione.

svezia-dice-no-alle-vaccinazioni-obbligatorie

In parlamento sono stati citati dati ottenuti attraverso il National Federation Sweden che mettono in evidenza troppe reazioni avverse soprattutto al vaccino che viene effettuato per proteggere dal morbillo, dagli orecchioni e dalla rosolia. Tali reazioni sono specificate anche nel foglio informativo allegato al medesimo vaccino. Considerato il fatto che i bambini dovrebbero essere sottoposti a due dosi di questo vaccino, i rischi raddoppierebbero e quindi, forzare tutti a fare questo tipo di vaccinazione sarebbe un po’ azzardato.

In Italia al momento la situazione è ben diversa e, se i bambini vogliono iniziare il percorso scolastico, devono obbligatoriamente sottoporsi ai vaccini. Il Paese è spaccato a metà fra chi è a favore di questa legge e chi è contrario. Ciascuna delle due fazioni sostiene le proprie motivazioni senza però avere un reale confronto costruttivo con l’altra parte.

big-pharma-vaccinazioni-obbligatorie

I vaccini contengono diversi additivi che hanno scopi ben precisi come ad esempio la conservazione del principio attivo. Vediamo assieme quali sono i più importanti. Secondo quanto riportato dal sito canadese Immunize Canada, molti vaccini contengono Thimerosal ovvero un composto a base di mercurio. Ha la funzione di conservare al meglio il vaccino ma già numerosi studi di settore hanno messo in luce quanto sia stretto il legame fra questo metallo pesante e l’insorgenza dei disturbi dello spettro autistico.

I sali di alluminio invece vengono adoperati come adiuvanti ma la presenza di alluminio nel sangue causa grandi problemi a livello cerebrale. Infine c’è la formaldeide che viene usata per rendere inattivo il virus ma è noto da tempo che questa sostanza sia cancerogena. Quello che manca in materia dei vaccini è una corretta informazione, non tendenziosa e atta a far capire cosa viene inoculato realmente ai bambini.

 

 

 

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

You may also like

Il risveglio dell’Uomo ed il ruolo dell’Amore universale

Il mondo è dominato dai poteri occulti che