La truffa online che usa Jessica Alba per infettare smartphone e computer

La truffa online che usa Jessica Alba per infettare smartphone e computer

- in Tecnologia
525
0

Circola in rete il link di un video inesistente che avrebbe come protagonista l’attrice mentre fa sesso. Si tratta di un virus pericolosissimo che bombarda il dispositivo di pubblicità e blocca l’accesso agli antivirus. Gli utenti più a rischio sono quelli che usano Google Chrome.

Resistere alla tentazione di guardare un video che abbia come protagonista la splendida Jessica Alba è difficile, è vero. Ma è molto meglio evitare di farlo, ora come ora, visto che il link che sta circolando negli ultimi giorni installa automaticamente un malware sul computer dal quale viene aperto. Gira sui principali social network ma anche sulle chat, infettando smartphone e causando problemi che, a volte, si possono risolvere solo ed esclusivamente formattando il dispositivo. Questo malware impedisce, inoltre, l’accesso agli antivirus, rendendo praticamente impossibile la “pulizia” del computer o del telefono cellulare.

L’apparecchio che è stato infettato dal virus verrà immediatamente bombardato da una serie di fastidiosissime pubblicità che si apriranno attraverso gli odiati pop-up: si tratta di propagande di lotterie fasulle e di siti erotici. Nessun browser è immune da questo malware, ma quello che va più in tilt è senza ombra di dubbio Google Chrome. Una volta cliccato sul link che dovrebbe teoricamente rinviare al video di Jessica Alba, gli utenti di Chrome vengono indirizzati a una finta pagina di Youtube: dopodiché, nel giro di pochi secondi, si apre una finestra pop-up che invita l’ignara vittima ad installare un’estensione del browser per poter avere la possibilità di sbirciare l’attrice mentre fa sesso, bella come mamma l’ha fatta. Il passaggio successivo fa atterrare l’internauta sulla pagina d’accesso di Facebook, chiedendogli di autenticarsi ancora una volta. È a questo punto che il malware ruba le credenziali d’accesso all’utente: così facendo gli hacker si servono del suo profilo per favorire la diffusione del virus nella rete dei suoi contatti e contagiare, così, ancor più dispositivi.

Ma non è finita qui. I ricercatori che hanno analizzato le cause e le conseguenze di questo fastidiosissimo video hanno appurato che l’estensione, tra le altre cose, monitora e intercetta il traffico web effettuato dallo smartphone o dal computer, inibendo o costringendo a visitare determinati siti. Non sarà più possibile accedere, ad esempio, ai domini dei prodotti antispam e antivirus, e neanche alle impostazioni dello stesso browser, impedendo la rimozione del malware involontariamente istallato. Malgrado il team di sicurezza di Google si sia immediatamente mosso per rimuovere l’estensione, la campagna di spamming ha purtroppo già colpito migliaia di utenti in tutto il mondo. Prima di procedere alla formattazione del computer, si potrebbe tentare di modificare i file di registro dell’apparecchio. Ma bisogna essere parecchio esperti, per cui è meglio rivolgersi a un professionista del settore. E dimenticarsi, una volta per tutte, di Jessica Alba.

 

 

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

You may also like

Il risveglio dell’Uomo ed il ruolo dell’Amore universale

Il mondo è dominato dai poteri occulti che