La tecnologia “intelligente” che ci spia

La tecnologia “intelligente” che ci spia

- in Tecnologia
827
0
Fonte immagine: http://www.fiumicino5stelle.it/index.php/campi-di-accoglienza-ipocrisia-e-guadagni-illeciti/

Dopo LG, Microsoft e Samsung anche Vizio è stata accusata di spiare i propri utenti attraverso i suoi prodotti tecnologici: dovrà pagare una multa salata

La tecnologia smart ci spia: Vizio è solo l’ultima azienda di prodotti tecnologici che si è aggiunta alle altre – LG, Microsoft e Samsung – accusate di spiare i propri utenti attraverso gli apparecchi in commercio: sfruttando la tecnologia “intelligente”, queste aziende hanno monitorato le reazioni degli utenti davanti a pc e televisori e hanno utilizzato i loro dati anagrafici per le società pubblicitarie. Nello specifico, Vizio è stata accusata di aver spiato i propri clienti per più di tre anni e perciò ha accettato di pagare una multa di oltre 2 milioni di dollari.

La Vizio si è servita di oltre 11 milioni di tv interattive nelle quali ha installato dei software per raccogliere in modo segreto, e illegale, dati sui suoi clienti con l’intento di rivenderli a società pubblicitarie. Oltre alla multa, l’azienda dovrà cancellare tutti i dati che ha raccolto fino a questo momento e in futuro dovrà chiedere il consenso ai propri clienti prima di attuare operazioni di questo tipo. Si tratta di violazioni della privacy piuttosto semplici da mettere in pratica con la tecnologia smart.

tecnologia

Gli apparecchiintelligenti”, infatti, sono in grado di catturare le reazioni di chi sta di fronte a loro praticamente secondo per secondo, studiandole in base al contenuto che viene trasmesso sul display. C’è chi parla addirittura di spionaggio governativo operato attraverso apparecchi dotati di camera e microfono, in grado di vedere e ascoltare tutto ciò che avviene laddove il dispositivo è installato. La questione negli Stati Uniti è oggetto di dibattiti e polemiche.

Un certo scalpore hanno sollevato le affermazioni di Mark Zuckerberg, che ha confessato coprire la videocamera e il microfono dei suoi computer con nastro adesivo quando non li utilizza. Un rimedio rudimentale ma al momento l’unico efficace per proteggere la propria privacy dagli spioni “smart” eventualmente in visione e all’ascolto. Non è escluso, inoltre, che pure altre società utilizzino i medesimi sistemi per spiare i propri clienti attraverso i device in loro possesso.

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Succo di melagrana: benefici, proprietà e come prepararlo in casa

La melagrana è la regina dell’autunno: dai suoi