La leucemia potrebbe essere causata da un virus

La leucemia potrebbe essere causata da un virus

- in Scienza
557
0

Una recente ricerca scientifica ha svelato che nelle cellule di pazienti affetti da leucemia sarebbero presenti sequenze di Dna “non umane”, create da virus

Alla base della leucemia potrebbe esserci un virus: è questa la sorprendente scoperta di una ricerca scientifica condotta in Italia, che ha rilevato la presenza di sequenze di Dnanon umane” nelle cellule di pazienti malati di leucemia, le quali potrebbero avere origine dalla presenza di un’infezione di tipo virale. Nei pazienti colpiti da leucemia mieloide acuta, in un caso su due è stata riscontrata tale sequenza genica non umana, una percentuale considerevole che ha portato a pensare che ci sia una correlazione fra tale modifica e la patologia, che risulta essere la seconda leucemia più diffusa al mondo.

Questa scoperta può essere considerata davvero rivoluzionaria e costituisce un passo avanti nello studio di una patologia che in Italia colpisce ogni anno circa 2 mila persone. Lo studio è interamente “Made in Italy” e ha visto coinvolti i ricercatori dell’Università di Milano e gli ematologi dell’Ospedale Niguarda, che hanno collaborato fianco a fianco negli ultimi anni sotto la direzione di Roberto Cairoli e del genetista Alessandro Beghini. La ricerca è stata pubblicata all’interno della rivista Scientific Reports.

Pur presupponendo la presenza di un virus o di un batterio alla base della patologia, non è possibile definire la leucemia mieloide una malattia di origine infettiva in quanto non si verifica un contagio da una persona ad un’altra, per questo la rivoluzionaria scoperta rappresenta solo un primo passo verso la comprensione di una patologia che al momento mantiene ancora molti punti oscuri.

Sarà di fondamentale importanza capire in che modo si formi la sequenza non umana all’interno delle cellule e quale sia l’origine di tale modifica. Riuscire a scoprire cosa si celi dietro tale aspetto aprirà nuovi scenari per quel che concerne la comprensione dei meccanismi di funzionamento e soprattutto le cure di una patologia molto grave che riguarda le cellule del sangue. È ancora presto, al momento, per dire se lo studio potrà portare in tempi brevi ad un trattamento efficace contro la leucemia mieloide.

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Gli utilizzi alternativi della carta stagnola che non conoscevi

Se fino a questo momento avete pensato che la