Economia: Il Collasso mondiale è alle porte

584

Gli esperti vedono i segni tangibili che qualcosa di terribile sta fermentando nel sistema finanziario globale. Gli investitori, le banche centrali e Wall Street, tutti ben immersi nelle insidie ​​dell’economia globale sono insolitamente attivi ultimamente. Sta crollando il sistema finanziario mondiale? E’ la domanda si pongono molti osservatori.

 

George Soros , il famoso investitore che ha molti contatti nel mondo finanziario, è sempre all’avanguardia rispetto al futuro economico, e se qualcosa di grosso sta per accadere ne è al corrente molto tempo prima della gente comune. Proprio per questo, colpisce il fatto che il miliardario ha ceduto più di un milione di azioni di società finanziarie e banche, tra le quali sono incluse CitigroupJP Morgan e Goldman Sachs. Il valore totale delle vendite di azioni si aggira intorno a 50 milioni di dollari. Allo stesso tempo, mentre vendeva le azioni delle banche, ha acquistato 884.000 azioni in oro del valore di 130 milioni di dollari. Gli esperti credono che questi sono i passi di qualcuno che crede che un collasso del sistema finanziario sta per accadere. Ma non è l’unico che è stato occupato ad accumulare oro. Un altro miliardario John Paulson (che ha guadagnato 20.000 milioni di dollari nella crisi dei mutui subprime) sta acquistando oro attivamente e la sua azienda ora ha il 44% del suo fondo di 24.000 milioni di dollari esposti ai metalli preziosi. Anche le banche centrali di diverse nazioni del mondo hanno aumentato di più del doppio i loro acquisti di oro tra aprile e luglio di quest’anno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Mentre molti dirigenti di Wall Street si mostrano cautamente ottimisti circa le linee guida per il resto dell’anno, le loro azioni indicano il contrario.

Il livello delle vendite di titoli di società S&P 500 (SPX) è vicino ad essere il più alto degli ultimi 10 anni. E questo non è un buon segno: un gran numero di investitori esce dal gioco, anche se gli indicatori rimangono positivi. Complessivamente, oltre 10.000 milioni sono stati ritirati dai fondi di investimenti solo nelle ultime due settimane. Inoltre, ci sono preoccupazioni per il fatto che più di 600 dirigenti di banche si sono dimessidai loro incarichi negli ultimi 12 mesi, e anche questo è abbastanza allarmante. Sembra che gli Stati Uniti si stanno rapidamente preparando per qualcosa di veramente grande. Nel mese di agosto è stato rivelato che la Social Security Administration del paese prevede di acquistare 174.000 proiettili a punta cava che verranno distribuiti in 41 diversi siti in tutto il paese. All’inizio di marzo, il Department of Homeland Security (Sicurezza Nazionale) ha acquistato 450 milioni proiettili a punta cava, cosa che pone anche inquietanti domande sul possibile destino di tali quantità. Inoltre, a queste prospettive poco rosee si aggiunge la frustrazione e la rabbia del popolo americano per l’attuale situazione economica, un’indignazione che sarà rafforzata dopo le prossime elezioni presidenziali.

 

Fonte: Net1news.org