I luoghi da visitare assolutamente a New York

I luoghi da visitare assolutamente a New York

- in Viaggi
450
0

New York è realtà urbana famosissima e oggettivamente impossibile da visitare in modo completo nel corso di una sola vacanza. Questo fa capire quanto questa affascinante città ha da offrire.

Volendo iniziare il proprio viaggio da uno dei tanti simboli della Grande Mela si potrebbe optare per l’Empire State Building. Quel che si dice, ovvero che arrivati in cima a questo iconico grattacielo si ha una vista della città che non si dimenticherà mai, risulta assolutamente vero. Certamente bisogna prepararsi a fare un bel po’ di coda, ma ne vale la pena. Altro punto nevralgico di New York è sicuramente Times Square, la piazza più importante di tutta la città: qui sembra davvero di trovarsi al centro del mondo.

brs_0330

E, a proposito di luoghi imperdibili, come si può non andare a Broadway, anche solo per vedere dall’esterno l’iconico teatro famoso in tutto il mondo e che è sinonimo di musical e di momenti indimenticabili? Dopo un inizio assolutamente da ottovolante in quanto ad emozioni, ecco che può essere l’ora di fare una rilassante passeggiata a Central Park, il parco più grande della città che con i suoi poco meno di 350 ettari mette qualsiasi turista e a volte qualche abitante della Grande Mela in condizione di perdersi.

2007-08-18_11-51-18_corrected

Ma New York è anche sinonimo di musei e la scelta da questo punto di vista è senza dubbio vastissima. I musei che vale la pena visitare sono tanti, ma una citazione particolare la meritano il Museum of Modern Art e il Metropolitan Museum of Art, che da soli sono capaci di catturare i visitatori per intere giornate grazie alle incredibili collezioni di opere d’arte che possono vantare in esposizione permanente.

Altro simbolo di New York assolutamente da inserire nel proprio itinerario è il Ponte di Brooklyn. Può sembrare impresa proibitiva attraversarlo a piedi, ma in realtà ci vogliono circa venti minuti. E anche in questo caso la vista di cui si può godere nel corso del suo attraversamento ripaga assolutamente dello sforzo fatto.

il-ponte-di-brooklyn

Oggi visitare New York vuol dire però recarsi anche dove, fino all’11 settembre 2001, sorgevano le Torri Gemelle, simbolo della città, distrutto dagli attentati terroristici di quel giorno. Oggi, dove fino a sedici anni fa si trovavano gli edifici più alti della città vi sono due crateri che ricordano quel tragico evento e nelle vicinanze si può ammirare, con giustificata commozione, la Freedom Tower che, inaugurata nel 2013, è il simbolo della rinascita di questa grande città.

OWO-retouch-1024x675

Infine, andare a New York significa non poter fare a meno di una visita alla Statua della Libertà e una passeggiata sulla High Line. La prima è icona non soltanto della Grande Mela, ma in generale degli Stati Uniti d’America: la sua ubicazione è su una piccola isola di nome Liberty Island, facente però parte della municipalità della Grande Mela.
La High Line è invece un affascinante parco urbano che è stato creato sui resti di una vecchia ferrovia: questa passeggiata assolutamente originale e caratteristica è attrazione nata da pochi anni e nel giro di poco tempo è divenuta molto gettonata.

 

 

 

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

You may also like

Il risveglio dell’Uomo ed il ruolo dell’Amore universale

Il mondo è dominato dai poteri occulti che