I 5 errori da evitare per preparare un minestrone perfetto… anche in estate!

I 5 errori da evitare per preparare un minestrone perfetto… anche in estate!

- in Cucina
336
0

Chi l’ha detto che il minestrone non si può gustare anche d’estate? Servito freddo può essere un’alternativa light per fare il pieno di nutrienti ma senza rinunciare al gusto! Ma sapete quali errori evitare?

Il minestrone è un piatto della tradizione contadina generalmente detestato dai bimbi (e da molti adulti) ma puntualmente propinato da nonne e mamme. È difatti un piatto che generalmente si impara ad apprezzare crescendo, un comfort food, salutare e gustoso. Esiste tuttavia un sottile confine che può rendere un minestrone un’ottima zuppa oppure un’indefinita brodaglia con verdure galleggianti. Ecco dunque i 5 errori da evitare per fare la differenza ed ottenere un minestrone a regola d’arte. Anche d’estate!

1 – Utilizzare quello già pronto surgelato
Una soluzione innegabilmente comoda, che fa risparmiare tempo ed energie. Il punto è che la qualità di un piatto non ha niente a che vedere con i cibi preconfezionati. Imparare a scegliere con cura le verdure fresche ed i legumi, possibilmente a chilometro zero, è il modo migliore per pregustare un vero minestrone.

2 – Aggiungere il dado
Nonostante il martellamento costante delle pubblicità che vantano la bontà di questo prodotto per rendere migliore il nostro minestrone, il dado sarebbe da bandire totalmente. Oltre a sale e pepe si può ricorrere invece alle erbe aromatiche. Per aggiungere un tocco in più si può inoltre preparare un soffritto con cui insaporire le verdure prima di aggiungere l’acqua per la cottura. In alternativa si può preparare un ottimo dado vegetale in casa, privo di conservanti e glutammato.

3 – Limitarne la varietà
Spesso il minestrone stanca perché, scusando la ripetizione, è sempre la solita minestra. Bisognerebbe invece saper variare gli ingredienti in base alla stagione, rendendolo così un piatto sempre diverso e che non stufa mai.
Così, partendo dagli ortaggi base (carote, sedano, cipolla, fagioli, patate) si potrebbero aggiungere le verdure estive come zucchine, taccole e fagiolini.

4 – Tagliare le verdure a pezzi grossolani
In questo caso le dimensioni sono importanti: non tanto per la cottura, ma per l’aspetto. Tocchetti di diverse dimensioni infatti danno l’effetto di un piatto disordinato e poco piacevole da prendere a “cucchiaiate”. Un trucco utile è prendere come dimensione di riferimento quella dei fagioli per tagliare gli altri ortaggi.

5 – Servirlo tale e quale
Il minestrone si può arricchire e renderlo un piatto completo aggiungendo alle verdure la pasta di semola o anche il riso o i cereali integrali. E che dire dei crostini, fritti o tostati e insaporiti con aglio? In estate un’aggiunta interessante può essere anche il formaggio, come la feta oppure lo yogurt greco.

Il Team di Breaknotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Niente cure per un ragazzo paraplegico: Veneto Banca gli ha “bruciato” tutti i risparmi

Il crac della Veneto Banca ha gettato nella