Gli album più attesi del 2017

Gli album più attesi del 2017

- in Musica
1095
0

Il 2017 promette di essere una annata estremamente prolifica dal punto di vista musicale. A renderla tale potrebbero concorrere in particolare alcuni ritorni di grande rilievo, preannunciati alla fine del 2016, che hanno già messo in stato di fibrillazione gli appassionati. Andiamo dunque a vedere gli album più attesi dell’anno, a livello internazionale e nel nostro Paese.

I ritorni più attesi: Ed Sheeran e i Coldplay

Se Ed Sheeran ha già provveduto ad estasiare i suoi numerosi fans sparsi in ogni angolo del globo, pubblicando ÷, quinto episodio della sua discografia, con il solito enorme successo di vendite e di critica, sono invece ancora attesi alla prova i Coldplay, che dovrebbero sbarcare sui mercati internazionali a giugno con Kaleidoscope, ottavo lavoro in studio della band britannica. Si tratta del successore di A Head Full of Dreams, risalente ormai al 2015 e considerato già dalla critica specializzata uno dei possibili must dell’anno. La notizia in questione è stata accolta con particolare giubilo dagli amanti dei Coldplay, considerato che in una intervista, rilasciata a Beats 1 Radio, Chris Martin aveva avanzato l’ipotesi di uno scioglimento del gruppo. Un annuncio che ha spazzato via le nubi e il quale ha naturalmente riportato l’attenzione sul gruppo, a sua volta nel pieno dei preparativi per il nuovo tour mondiale, che toccherà anche l’Italia.

dgsdfsg-1

 

Vecchi leoni di nuovo in pista

Non minore è però l’attesa degli appassionati di ogni parte del globo per il preventivato ritorno di alcuni vecchi leoni, evidentemente ancora non paghi di una carriera luminosa. Tra coloro che sono attesi nel 2017 ci sono infatti Paul McCartney, Bruce Springsteen e U2, mentre è da poco uscito l’ultimo album, purtroppo postumo, di Chuck Berry, a 38 anni esatti dal precedente. La sorpresa maggiore è proprio quella rappresentata dall’ex bassista dei Beatles, che torna in sala di registrazione a quattro anni dalla sua ultima fatica, New. In una intervista rilasciata in occasione della ristampa deluxe di Flowers in the dirt, album risalente al 1989, McCartney ha non solo ammesso di essere nel pieno dei lavori, ma ha anche confermato una clamorosa indiscrezione, quella relativa al produttore, che sarà Greg Kurstin. Considerato alla stregua di un vero e proprio Re Mida della musica pop contemporanea, Kurstin, promette di aggiungere ulteriore pepe ad un lavoro che a questo punto si propone come uno dei principali dell’annata.

bruce-springsteen-1

Cosa accadrà in Italia?

Per quanto riguarda la scena tricolore, c’è invece molta curiosità per il nuovo lavoro di Cesare Cremonini. L’ex frontman dei Lunapop ha infatti reso nota la sua volontà di pubblicare un ultimo lavoro prima di ritirarsi del tutto dalla scena, affermando inoltre la sensazione di avere tra le mani il materiale per poterlo rendere assolutamente indimenticabile.

Cremonini_foto_credi464AA21
Meno dettagli sono invece emersi sugli album di alcuni dei vecchi leoni della nostra musica, come Elio e le Storie Tese, Laura Pausini e Gianna Nannini. Tutti dati in uscita nel corso del 2017, ma dei quali ancora non sono trapelate notizie abbastanza esaurienti. Ai fans non resta quindi che attendere qualche mese, per vedere infine soddisfatta la loro legittima curiosità.

 

 

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

You may also like

Il risveglio dell’Uomo ed il ruolo dell’Amore universale

Il mondo è dominato dai poteri occulti che