Girandola delle poltrone di Stato: ha inizio il gioco delle nomine

Girandola delle poltrone di Stato: ha inizio il gioco delle nomine

- in Politica
1070
0
Fonte immagine: http://www.molisedoc.it/?p=20668

Nelle prossime settimane verranno rinnovati i consigli di amministrazione di numerose aziende con partecipazione statale. Molti i cambiamenti in vista

Sono giorni di intensa attività per il governo, che latita quando si tratta di discutere di questioni come il testamento biologico (e l’aula della Camera vuota il 13 marzo, giorno previsto per la discussione, è lì a dimostrarlo) ma è in prima linea quando c’è da rinnovare i consigli di amministrazione delle aziende con partecipazione statale. È prevista una girandola delle poltrone di Stato che contano, a partire da quelle delle società dell’energia come Enel, Eni e Terna.

Fra le aziende interessate dal rinnovo dei cda ci sono anche Poste, Fincantieri e Leonardo/Finmeccanica; la prima società per la quale il governo presenterà la propria lista coi nomi da proporre per il nuovo consiglio di amministrazione è l’Eni, dato che il 13 aprile è in programma l’assemblea per l’approvazione del bilancio. In seguito sarà la volta delle altre aziende.

r-ENI-ENEL-FINMECCANICA-large570

In questi giorni è attesa anche una risoluzione da parte della Commissione industria del Senato che riguarda i criteri sulla scelta dei nomi da parte del governo, affinché si tenga conto dell’equilibrio necessario fra le esigenze dello Stato – che seppur minoritario resta azionista di queste aziende – e le dinamiche del mercato, visto che tutte le aziende delle quali verrà rinnovato il cda sono quotate in Borsa. La questione si ripropone ad ogni girandola di poltrone: il governo sceglie i nomi con una logica precisa oppure seleziona i manager da piazzare seguendo dinamiche di potere e convenienze?

Una domanda la cui risposta è attesa – almeno a livello ufficiale – dal giugno del 2013, dunque da quasi quattro anni, quando la medesima Commissione aveva richiesto un’indagine suddivisa in punti per comprendere la dinamica di certe scelte e decisioni che venivano prese dall’azionista-Stato, rappresentato dal governo in carica. Il gioco delle nomine è ufficialmente cominciato ma nessuna risposta è arrivata in tal senso, e anche a questo giro le decisioni verranno prese in base a criteri noti solo all’interno delle stanze del potere.

 

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Telefonini e smartphone: è pericoloso averli a “contatto”?

La recente sentenza del Tribunale di Ivrea ha