Giornata della Terra: la tecnologia va in soccorso dell’ambiente

435

Anche quest’anno il 22 aprile è stato il giorno della più grande e significativa manifestazione dedicata alla salvaguardia dell’ambiente, a cui hanno preso parte ecologisti provenienti da 192 Paesi diversi del pianeta.


Questa 45ma edizione della Giornata Mondiale della Terra è stata celebrata anche in molte città italiane ed ha voluto promuovere nuovamente uno stile di vita sostenibile, collegandosi ai temi trattati nell’imminente apertura dell’Expo di Milano (Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita), per sottolineare l’importanza dell’ambiente e, soprattutto, per limitare i danni derivanti dalle azioni dell’uomo e dai cambiamenti climatici sull’aria, sull’acqua, sul suolo e sull’equilibrio dei vari ecosistemi.
L’Earth Day, questo il suo nome in inglese, oltre ad essere la giornata dedicata alla salvaguardia delle risorse naturali della Terra, è l’occasione ideale per partecipare a manifestazioni organizzate in tutto il mondo, in cui vengono pubblicizzati eventi finalizzati a preservare lo stato di salute del pianeta.
Mai come quest’anno la kermesse ha beneficiato dell’interazione delle tecnologie e dell’uso dei social network, come dimostrano la campagna #NoPlaceLikeHome lanciata dalla Nasa e la nuova App chiamata My Earth creata dai ricercatori e studenti della School of Human Ecology dell’Università del Wisconsin (Stati Uniti) che permette di monitorare quotidianamente il risparmio o l’eventuale spreco di energia.
In questo particolare momento è indispensabile sensibilizzare i cittadini su un argomento così importante, veicolando il messaggio che, al di là della giornata celebrativa, bisogna adottare uno stile di vita che consenta di preservare il buono stato di salute della Terra giorno dopo giorno.

Il team di BreakNotizie