Elezioni in Olanda: Wilders può contare sul supporto della destra Usa

Elezioni in Olanda: Wilders può contare sul supporto della destra Usa

- in Politica
472
0
Fonte immagine: https://twitter.com/Slate/status/807264451841953792

Il 15 marzo è il giorno delle elezioni in Olanda: il candidato di estrema destra Geert Wilders negli ultimi tre anni ha ricevuto supporto economico dagli Usa

Un lungo filo rosso collega la destra americana con quella olandese: alla vigilia delle elezioni in Olanda – in programma il 15 marzo – si è ritornato a parlare del rapporto fra David Horowitz, molto vicino al consigliere speciale e braccio destro del presidente americano Trump, Stephen Bannon, e Geert Wilders, leader del Pvv; in particolare, negli ultimi tre anni Horowitz ha finanziato il Pvv con 150 mila euro, aiutando così il suo leader nella campagna verso la presidenza.

Un intreccio che passa attraverso la fondazione dello stesso Horowitz, la David Horowitz Freedom Center, che dal 2014 ad oggi ha lavorato più o meno segretamente a sostegno del candidato dell’estrema destra olandese, Geert Wilders. Per scoprire se gli sforzi economici di Horowitz sono stati decisivi per la vittoria elettorale di Wilders basterà attendere i risultati dei primi exit poll già a partire dalla serata del 15 marzo. Le elezioni olandesi sono un appuntamento chiave nel panorama europeo. 

David-Horowitz-620x348

Dopo l’Olanda, infatti, saranno chiamate a votare Francia, Germania e Bulgaria, e chissà magari pure l’Italia in caso di imprevisti per il governo Gentiloni. E il risultato delle votazioni olandesi potrebbe innescare una sorta di effetto domino riportando in auge la destra anche in Europa come è accaduto negli Stati Uniti; fra le prime conseguenze di un tale ribaltamento di forze ci sarebbe la probabile crisi dell’attuale modello di Unione Europea, la cui tenuta potrebbe venir meno.

L’amicizia fra Horowitz e Wilders è di lunga data e il feeling politico fra i due era già noto nel 2009, quando Horowitz invitò negli Stati Uniti Wilders, già all’epoca leader del Pvv (il suo partito fondato appena tre anni prima ma subito in grado di raccogliere risultati discreti). Il suo stile fatto di pugno di ferro e slogan facilmente comprensibili veniva ritenuto un modello da Horowitz, da far conoscere alla destra repubblicana in quegli anni in crisi dopo la vittoria elettorale di Obama. A distanza di otto anni, Stati Uniti e Olanda potrebbero ritrovarsi molto vicini, accomunati da presidenti simili uniti da un comune denominatore, David Horowitz.

 

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Telefonini e smartphone: è pericoloso averli a “contatto”?

La recente sentenza del Tribunale di Ivrea ha