Coscienza e Universo: ecco perchè la realtà è solo un’illusione

Coscienza e Universo: ecco perchè la realtà è solo un’illusione

- in Spiritualità
967
0

La realtà che percepiamo non è altro che un’illusione e a noi non resta che comprendere di essere parte del tutto.

Senza timore di essere smentiti, abbiamo la possibilità di affermare che la comprensione della realtà dipende in maniera importante dalla nostra coscienza e dalla sua evoluzione. Relegare la coscienza ai margini della realtà significa non beneficiare della possibilità di comprenderla nella sua totalità. La cosa più importante da fare, dunque, è espandere la propria coscienza e riuscire a trovare lo spazio nel quale avere la possibilità di illuminare la mente. Ciò perché proprio la coscienza non è altro che la sostanza dell’universo e, dunque, nutrendola ed espandendola si ha la possibilità di comprendere il mondo che ci circonda e non solo di interpretarlo. Inoltre, è interessante riflettere anche in merito al fatto che è proprio la coscienza a dare forma alla materia. Per tale ragione, è estremamente necessario partire dalla materia, riflettendo riguardo alla tangibilità e alla solidità della stessa. A tale riguardo, basta soffermarsi sulla solidità del corpo umano.

L’idea che abbiamo della materia è del tutto differente dalla realtà. In termini molto più pratici, la materia per come la intendiamo noi non esiste affatto. Ma andiamo per gradi. La materia è formata dagli atomi che non sono altro che dei piccoli mattoncini. Tutti gli atomi a loro volta sono formati da protoni, neutroni ed elettroni. Questi ultimi ruotano intorno al nucleo ed hanno una carica negativa anche se, quando tocchiamo qualsiasi tipo di oggetto, non ce ne rendiamo conto. Come, del resto, non ci rendiamo conto del fatto che ciò che vediamo non è altro che l’effetto che la luce ha sulla materia. In buona sostanza, l’idea che abbiamo della materia non è altro che la rielaborazione che fa di essa il nostro cervello. Ciò vuol dire che la materia è invisibile. Non solo: la materia, a differenza di quanto si crede, è anche intangibile. Ciò vuol dire che tutto ciò che ci circonda non è altro che una nostra percezione che viene rielaborata dal cervello per permetterci di poter interagire con il mondo esterno.

In sintesi, tutto ciò che ci circonda non è altro che una percezione. Ad esprimere questo concetto è anche la fisica quantistica che ha teorizzato l’unità dell’universo. Per riuscire a comprendere questo concetto basti pensare al fatto che l’Universo non è altro che un grande ologramma. Questa teoria risale al 1982 quando si è scoperto che quando si verificano alcune condizioni ben precise le particelle cosiddette subatomiche riescono a comunicare nonostante la distanza. Ciò vuol dire che esiste un tipo di connessione non dipendente dalla prossimità. Di conseguenza, è stato facile capire che la separazione non è altro che un’illusione. Tutto, al contrario, è collegato e ciò vuol dire che ogni particella non fa altro che creare l’Universo in connessione con le altre. Attraverso una simile percezione si ha la possibilità di riuscire a comprendere la totalità della realtà e, soprattutto, la coesistenza del passato, del presente e del futuro. In sintesi, la realtà per come la conosciamo noi non esiste e non è che una decodificazione che il nostro cervello fa per interpretare la materia. L’Universo, al contrario, è interconnesso e la coscienza è estesa oltre che intangibile. A questo punto, non resta altro da fare che acquisire la consapevolezza del fatto che ciò che vediamo e tocchiamo non esiste, e lasciare spazio alla nostra coscienza che non è altro che una piccola parte dell’Universo interconnesso.

Il Team di Breaknotizie

Commenti

commenti

You may also like

Il risveglio dell’Uomo ed il ruolo dell’Amore universale

Il mondo è dominato dai poteri occulti che