Cosa indica il colore delle feci?

Cosa indica il colore delle feci?

- in Salute
467
0

Sapevate che il colore delle feci può rivelarci il nostro stato di salute? Scopriamo come.

Alzi la mano chi non ha mai “controllato” il risultato finale dei propri sforzi in bagno. Nessuna vergogna, si tratta di un’abitudine che hanno tutti – chi più, chi meno – e tenere sotto controllo l’aspetto ed il colore delle proprie feci è importante per capire il proprio stato di salute, per questo occorre imparare a riconoscere quando alcune variabili rientrano nella normalità e quando invece si è di fronte ad un problema serio.

Fermo restando che è sempre opportuno consultarsi col proprio medico di famiglia in modo da fugare ogni dubbio, è necessario sapere che i nostri scarti fisiologici possono variare di tonalità non soltanto in presenza di malattie ma anche in base alla propria alimentazione.  Se ad esempio si cambia il tipo di dieta, una variazione nel colore delle feci è del tutto normale, così come se si assumono dei medicinali. Vediamo adesso a cosa possono essere associati i diversi colori delle feci.

Il colore normale. Innanzitutto, è bene sgombrare il campo da qualsiasi dubbio circa il normale colore che le feci dovrebbero avere tutti i giorni, che varia dal marrone chiaro al marrone scuro. Se si dovesse riscontrare un colore differente non è il caso di allarmarsi subito ma è bene prima consultare il proprio medico.

Feci gialle o bianche. In presenza di questo colore, ci si può trovare di fronte ad un elevato consumo di amidi, quali patate e riso. Inoltre, è possibile anche essere in presenza di un’evidente alterazione della bile o gravi disturbi epatici come epatite, cirrosi e cancro al fegato. 

Feci verdi. Quando si mangiano molte verdure oppure ortaggi verdi, ad esempio spinaci (ma anche prezzemolo), si possono presentare le feci colorate di verde. Tuttavia possono anche essere l’evidenza di un transito troppo veloce nell’intestino e quindi si possono verificare in caso di diarrea, assunzione di antibiotici o a causa di un abuso di lassativi.

Feci arancioni. Anche in questo caso l’alimentazione gioca un ruolo fondamentale. Le feci di colore arancione sono dovute spesso all’assunzione di alimenti di questo stesso colore, vale a dire carote e zucche. In altri casi invece la causa deve essere attribuita ad un’eccessiva assunzione di integratori alimentari e ai farmaci.

Feci nere. I cibi responsabili della colorazione nera delle feci sono quelli ricchi di ferro (come ad esempio la carne rossa) ma anche liquirizia e lo stesso cioccolato. Se il colore è molto scuro allora si potrebbe essere in presenza di ulcera.

Feci rosse. È il colore che in genere crea più preoccupazioni. In realtà le motivazioni possono essere molteplici: dall’assunzione di pomodori e barbabietole in grande quantità, alle emorroidi e ragadi (rosso vivo). Un rosso più scuro può dipendere invece da una patologia più grave, come la perdita di sangue dal tubo digerente. Più raramente potrebbe trattarsi di un polipo intestinale o, nella peggiore delle ipotesi, di un cancro al colon.

Il Team di Breaknotizie

Commenti

commenti

You may also like

Il risveglio dell’Uomo ed il ruolo dell’Amore universale

Il mondo è dominato dai poteri occulti che