Ci lascia Leone di Lernia: si è spento a 79 anni

Ci lascia Leone di Lernia: si è spento a 79 anni

- in Spettacolo
383
0
Fonte immagine: http://www.tgcom24.mediaset.it/televisione/leone-di-lernia-il-ricordo-del-direttore-di-radio-105_3059212-201702a.shtml

Il suo nome era conosciutissimo sia in radio che in televisione: Leone di Lernia è stato per anni il re del trash, milanese di adozione, è morto a 79 anni

È stato per anni il re indiscusso del trash italiano, grazie alle sue cover intrise di grottesco e parodie che l’hanno reso famoso in tutta Italia: Leone di Lernia era un nome conosciuto in televisione ma soprattutto in radio, grazie alla collaborazione quasi ventennale con la trasmissione “Lo zoo di 105”. Se n’è andato a 79 anni a Milano, sua città di adozione in cui si trasferì dalla natia Trani, a causa di un tumore al fegato e dopo essere stato ricoverato una settimana fa per l’aggravarsi delle sue condizioni.

La sua carriera è stata quantomeno variopinta, per questo risulta difficile etichettarlo: è stato un conduttore radiofonico ma anche un cantante di brani al confine fra trash e demenzialità che hanno avuto negli anni grande successo e lo hanno portato alla ribalta del grande pubblico. È stato pure un attore teatrale, soprattutto nei primi anni di carriera, sempre col suo stile giocoso e propenso agli scherzi. 1487930522_leone_di_lernia_2

Grande tifoso del Milan, nel corso della sua vita lo si è visto spesso allo stadio Meazza di Milano per seguire la squadra del cuore, e grande era la sua disponibilità nel concedersi ai fan, fra foto, selfie e autografi. Ben voluto da tutti, la notizia del suo ricovero la scorsa settimana è stata accolta con enorme dispiacere da chi lo conosceva e dai suoi fan, che non gli hanno fatto mancare la vicinanza e l’affetto attraverso messaggi inviati in radio alla sua trasmissione e sui social network.

Si preannunciava una battaglia difficilissima contro il male che lo aveva colpito, già in stadio molto avanzato, ma Leone non ce l’ha fatta e prima di morire ha voluto trascorrere un’ultima serata con i colleghi dello Zoo, come hanno raccontato loro stessi, forse per chiudere un cerchio che lui stesso aveva contribuito ad aprire nel lontano 1999. Tanti i saluti commossi alla notizia della sua scomparsa, tra cui un affettuoso e fuori dagli schemi – come sarebbe piaciuto a lui – “Ciao, vecchio di mer..!”, firmato da uno dei conduttori dello zoo, Fabio Alisei.

 

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Telefonini e smartphone: è pericoloso averli a “contatto”?

La recente sentenza del Tribunale di Ivrea ha