Carolina Kostner e Marco Pantani, vincenti che danno fastidio!

307

Sono trascorsi più di 10 anni dalla morte di Marco Pantani e il mistero sulla sua sorte si infittisce. Oggi non siamo ancora in grado di affermare con assoluta certezza se si sia trattato di suicidio o di omicidio. Carolina Kostner è stata squalificata per un anno e quattro mesi perché non poteva non sapere delle attività sportive illecite del suo ex fidanzato Alex Schwazer, condannato per doping nel 2013.

La vicenda di Pantani ha avuto una svolta durante il 2014 quando addirittura è stato riaperto il caso dalla Procura di Roma. I punti oscuri sono tanti. Il valore dell’ematocrito che ha portato alla squalifica del pirata sembra essere stato alterato. Come se non bastasse ecco le rivelazioni di Vallanzasca che sostiene di essere stato avvicinato in carcere da un camorrista che dava per certa la sconfitta di Pantani al Giro del 1999. Che il campione sia stato vittima del giro delle scommesse della criminalità organizzata?

A Carolina Kostner si contesta solo di non potere non sapere che il compagno di allora si dopasse. Gli italiani hanno subito creduto alla malafede della Carolina nazionale. Eppure sono esseri umani che, come noi, possono sbagliare. Noi italiani accettiamo molti difetti degli altri ma non li perdoniamo di essere dei vincenti.

I media hanno subito creduto alle ipotesi di colpevolezza di Pantani e di Carolina Kostner. Si sa, non c’è niente di meglio per i giornali italiani che avere la possibilità di distruggere dei vincenti, di gettare nel fango chi si è esaltato fino al giorno prima. Questo tipo di attacchi in Italia riesce bene perché i vincenti sono mal visti. Si pensa che se si è diventati importanti di sicuro è perché c’è del marcio.

Il team di BreakNotizie