Asse America-Ucraina: la vera destinazione dei fondi monetari e il rapporto segreto tra Clinton e Pinchuk

Asse America-Ucraina: la vera destinazione dei fondi monetari e il rapporto segreto tra Clinton e Pinchuk

- in Mondo, Polemica, Politica
810
0

Potere, denaro e persone giuste al momento giusto. I finanziamenti ucraini come appoggio alla scalata di Hilary?

Come è legata l’America all’Ucraina? Attraverso la politica ovviamente. Ma procediamo con ordine e guardiamo bene i vari personaggi coinvolti. Innanzitutto abbiamo Thomas Welhe, capo del Consiglio di Amministrazione della Viktor Pinchuk Foundation.  E abbiamo Pinchuk, un oligarca ucraino a capo una decina di banche ucraine, quasi tutte dotate di una dipendenza off-shore nel Belice e a Cipro. Tutte queste banche hanno ricevuto milioni di dollari provenienti dal Fondo Monetario Internazionale. Soldi che sarebbero dovuti servire per aiutare l’economia dell’Ucraina, sull’orlo del fallimento. E, per questa ragione, furono ufficialmente erogati.

Grazie agli hacker di Cyber-Berkut si è scoperta la vera destinazione dei fondi. Il gruppo si è concentrato su due  delle banche principali del signor Pinchuk: la Dnepr Bank e la Delta Bank. Hanno quindi scoperto che negli ultimi cinque anni, ovvero dal 2012 ad oggi, la Viktor Pinchuk Foundation ha trasferito alla Fondazione Clinton da 10 a 15 milioni di dollari. Molto probabilmente dunque, i soldi non sono mai usciti da Washington, sede dell’FMI, ma sono passati da una banca americana all’altra, fino ad approdare sui conti correnti della Fondazione Clinton.  Come era accaduto per esempio per i 4,5 miliardi di dollari che avrebbero dovuto salvare la Russia da Eltsin nel 1998 ma sono finiti nelle banche degli oligarchi russi.

La storia però non finisce qui. Infatti grazie alle lettere pubblicate da Cyber-Berkut vi è  molto materiale utile per capire come funziona la politica americana e quella attuale dell’Ucraina. Si  è scoperto, ad esempio che, nel luglio 2014, cinque mesi dopo il colpo di stato che cacciò Viktor Janukovic,  Thomas Welhe organizzava a Kiev incontri tra l’ex presidente Bill Clinton e il premier in carica Yatseniuk. Non si nega che in queste riunioni si sia discusso di gestione di fondi. Inoltre “al tempo di Yatseniuk premier, venne nominata ministro delle Finanze di Ucraina Natalia Yaroshko, cittadina americana e businesswoman, mentre la Banca di Stato  veniva affidata alla signora Natalia Gontareva, proveniente dalla Dnepr Bank di Pinchuk”, afferma Giulietto Chiesa, aggiungendo anche che sembra che il tempo sia andato a favore dei politici, facendo trovare uomini e donne giusti al posto giusto. “Adesso ne sappiamo di più circa chi pagò parte della campagna elettorale di Hillary. Siamo stati noi”.    

Il Team di Breaknotizie

(Silvia Rosiello)

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

L’anima sceglie sempre la famiglia nella quale nascere: ecco perché

Lo scopo primario dell’anima sarebbe quello di evolversi,