Amianto nelle scuole: oltre 350 mila studenti a rischio

Amianto nelle scuole: oltre 350 mila studenti a rischio

- in Italia, Polemica
503
0
Fonte immagine: http://www.ilblogdellestelle.it/lamianto_e_ancora_intorno_a_noi.html

Secondo le stime del Ministero della Salute sono oltre 2400 gli edifici scolastici in cui è presente l’amianto, che mette a rischio più di 350 mila studenti

Nonostante sia stato dichiarato fuorilegge da molti anni, l’amianto continua ad essere presente in grandi quantità nel nostro territorio. Secondo le stime fornite dal Ministero della Salute, sarebbero oltre 2400 gli edifici scolastici che contengono amianto e più di 350 mila gli studenti a rischio a causa dell’esposizione a questo materiale, a cui si aggiungono circa 50 mila insegnanti. Inoltre, sono 3 mila ogni anno i nuovi casi di patologie collegate all’amianto, già da tempo ormai considerato una “fibra-killer”.

A questi dati si aggiungono quelli di Legambiente, che rivelano come più del 10% degli edifici in Italia adibiti a uso scolastico possegga asbesto all’interno delle proprie strutture. E la presenza di amianto nelle scuole è stato il tema del documentario-denuncia di Stefania Divertito dal titolo “Asbeschool – Stop amianto a scuola”, diretto da Luca Signorelli, che pone l’attenzione in particolare su leggi e codici che regolano il monitoraggio dell’amianto, caotiche ed inefficaci.

bonifica-amianto

Questi dati sono ancora più allarmanti se si pensa che l’Italia può vantare una delle leggi più all’avanguardia sul tema, approvata nel 1992, ma non applicata a dovere nell’arco di ben 25 anni. Un quarto di secolo è trascorso e la mappatura sulla presenza di amianto nel territorio risulta ancora incompleta: addirittura la Calabria fino al 2014 non aveva fornito alcun dato a riguardo e quelli comunicati negli ultimi tre anni sono molto parziali. Ufficialmente i siti a rischio amianto sono 53 mila in Italia, ma si tratta di una stima al ribasso vista la mappatura ancora incompleta.

In molte scuole l’amianto è presente nelle pareti, nel pavimento e perfino nelle tubature, rendendo la permanenza in questi edifici altamente rischiosa per la salute. Anche le cifra relative alle persone che ogni anno si ammalano a causa dell’amianto sono al ribasso: secondo il Ministero della Salute sono infatti 3 mila, ma l’Ona (Osservatorio nazionale dell’amianto) parla di un numero addirittura doppio, dunque 6 mila nuovi casi all’anno. Qualcosa, però, si sta muovendo: nel nuovo programma di mappatura il cui lancio è previsto per il 31 marzo 2017, si parla dell’utilizzo di droni per riuscire ad identificare in maniera più precisa i siti con presenza di amianto.

 

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Telefonini e smartphone: è pericoloso averli a “contatto”?

La recente sentenza del Tribunale di Ivrea ha