Acido citrico: bellezza e salute con qualche accorgimento

323
acido-citrico

L’acido citrico è presente in numerosi alimenti e ha numerosi impieghi sia in campo alimentare che farmaceutico ed cosmetico. Scopriamo quali sono le sue proprietà, come si utilizza e le possibili controindicazioni.

La salute è un bene prezioso e l’alimentazione può aiutare a mantenere l’organismo in armonia, ad esempio grazie all’acido citrico. L’acido citrico si trova in molti alimenti, in particolare negli agrumi, ne sono particolarmente ricchi i limoni, ma si trova anche nell’aceto, nel pomodoro, nel vino, nei kiwi, nelle fragole e in molte altre verdure. La sua presenza è segnalata dal gusto acidulo del prodotto. Oltre a trovarlo negli alimenti si può trovare anche in commercio in diverse forme.

Proprietà dell’acido citrico

Le sue proprietà salutari sono conosciute da tempo, infatti partecipa a quello che è conosciuto come ciclo di Krebs, cioè una serie di reazioni che permettono di trasformare in glucosio in energia. Altra importante proprietà è quella antiossidante. L’acido citrico, infatti, contrasta i radicali liberi che sono i principali responsabili dell’invecchiamento. Proprio per questo molte creme antirughe contengono proprio l’acido citrico. Questa importante proprietà aiuta anche a conservare i cibi, ecco perché in molti prodotti confezionati, tra cui in particolare le marmellate, l’acido citrico viene inserito come ingrediente conservante. In questo caso viene indicato con la sigla E330. Si vedrà però in seguito che questo uso deve essere sotto tenuto controllo.

acido-citrico

Azione chelante e depurativa

Tra le proprietà dell’acido citrico vi è quella chelante. Nonostante il termine possa sembrare di difficile comprensione in realtà si tratta di una proprietà semplice e allo stesso tempo importante. L’acido citrico lega i metalli, questo vuol dire che è in grado di proteggere l’organismo e rendere inattivi i metalli pesanti. Inoltre grazie alla proprietà chelante l’acido citrico migliora anche l’assorbimento del ferro.
Le proprietà dell’acido citrico non finiscono qui perché è in grado di depurare l’organismo contrastando la formazione di calcoli renali e acido urico. Infine, l’acido citrico ricopre la superficie delle ossa, ecco perché la sua presenza nell’alimentazione è importante per renderle più forti. Blande, invece, sono le proprietà antibatteriche.

I possibili utilizzi dell’acido citrico

L’acido citrico per le sue peculiarità si presta a molteplici usi, infatti si usa per la preparazione di farmaci, in particolare le compresse effervescenti e gli anticoagulanti, come integratore alimentare, nella conservazione degli alimenti e nella realizzazione di detersivi. In campo cosmetico viene utilizzato per la realizzazione di creme esfolianti, inoltre consente un ricambio veloce delle cellule. Grazie alle sue proprietà astringenti i prodotti cosmetici con acido citrico vengono utilizzati anche per la cura di pelli grasse con tendenza acneica.

acido-citrico

Controindicazioni

Vi sono anche delle controindicazioni, infatti, un uso eccessivo può corrodere lo smalto dei denti, ciò perché si tratta comunque di un prodotto acido. Sempre a causa della particolare acidità vi possono essere disturbi allo stomaco in quanto può essere irritata la mucosa gastrica. È bene dire che le quantità modiche contenute negli alimenti, non creano particolari problemi, mentre può essere problematico l’abuso sotto forma di integratori alimentari oppure come conservante alimentare.

Il Team di BreakNotizie

Leggi anche:

Acqua di semi di lino e limone: un drink a tutta salute

Perdi peso con l’acqua al limone: ecco come prepararla