8 trucchi efficaci per calmare l’ansia

8 trucchi efficaci per calmare l’ansia

- in Benessere, Salute
1592
0

Ecco 8 step per scacciare l’ansia in maniera naturale e senza ricorrere ai farmaci

Quella fastidiosa e pressante sensazione di non riuscire a farcela, di non aver tempo, di essere impotenti, la paura di non essere all’altezza di una situazione o di non superare una prova. L’ansia può farci star male e spesso, a ridosso di un evento importante, cadiamo in un circolo vizioso che ci spinge ad adottare comportamenti controproducenti, che non fanno altro che peggiorare la nostra condizione. Ecco come recuperare la giusta lucidità ed affrontare con tranquillità le sfide di ogni giorno attraverso questi 8 trucchi anti-ansia.

1. Un respiro profondo. Cominciamo dalla prima regola generale per calmare l’ansia: controllare il respiro. Potrebbe sembrare una cosa banale ma in genere una persona agitata ha un respiro affannoso: è il primo sintomo di ansia, accompagnato da tachicardia. Imparare a respirare nella maniera corretta, ossia col diaframma, è un ottimo punto di partenza: si inspira lentamente, come se si volessero riempire d’aria i polmoni, e dopo aver trattenuto il respiro per diversi secondi, si espira buttando fuori tutta l’aria, sgonfiando così l’addome.

2. Accettare l’ansia. Non si può combattere l’ansia, così come qualsiasi altro problema, negandone l’esistenza, senza prenderne coscienza. Molti farmaci contro l’ansia hanno infatti il grosso limite di “spegnere” quel particolare segnale che il nostro corpo ci invia, mentre invece molto si potrebbe fare naturalmente imparando ad accettare quel segnale ed affrontandolo. Molti psicologi e medici consigliando di accettare l’ansia come uno stato d’animo come gli altri.

3. Non farsi ingannare dalla mente. A volte la psiche può giocare brutti scherzi, alterando le nostre percezioni. In preda ad un attacco di panico si può pensino arrivare a pensare che si stia per morire, percependo dei sintomi non reali poiché è la mente ad inviarli. Occorre quindi cercare di mantenere la razionalità e gestire queste sensazioni capendo che si tratta di allarmi non realistici.

4. Contestualizzare e minimizzare. Essere più concreti aiuta a ridimensionare la paura e l’ansia: un esame, una visita medica, una qualunque prova può spaventare ma si può cercare di osservare la situazione con distacco, proiettandosi nel futuro e domandandosi: che conseguenze implica un possibile fallimento? In questo modo si riusciranno a ridimensionare questioni e problemi che inizialmente potevano sembrare insormontabili.

5. Immaginare un luogo di pace. Ogni volta che l’ansia inizia a prendere il controllo, proviamo a rilassarci chiudendo gli occhi ed immaginando un luogo soltanto nostro, che ci tranquillizza e ci fa sentire al sicuro, ad esempio una spiaggia al tramonto, un panorama di montagna, una stanza accogliente. Aiuterà a farci stare meglio e allontanare lo stato ansioso.

6. Rimedi dalla natura. Molte erbe officinali possono rivelarsi preziose contro l’ansia poiché si tratta di tranquillanti naturali. Fra queste troviamo la valeriana, la melissa, il timo, la passiflora e la camomilla. Si possono acquistare in farmacia sia sotto forma di tisane che come integratori in capsule.

7. Focalizzarsi sul presente. Chi soffre d’ansia in genere vive preoccupandosi del futuro, senza però godersi il presente. Meglio imparare a concentrarsi sul “qui” ed “ora” gestendo i problemi senza rimandarne la soluzione.

8. Che faremmo senza ansia? Questa semplice domanda può servire a capire quanto lo stato ansioso possa essere un ostacolo alla propria felicità e dunque un modo per abbatterlo e concentrarsi su pensieri positivi e sugli obiettivi che si desiderano raggiungere. Non per forza grandi cose, anche quelle più semplici di ogni giorno.

 

Il Team di Breaknotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Donazione del sangue del cordone: quello che non viene detto sui rischi per il neonato

Per lo Stato italiano il taglio immediato del