5 errori da evitare per avere dei capelli sani e forti

5 errori da evitare per avere dei capelli sani e forti

- in Benessere, Moda & Bellezza
1402
0

Il segreto per avere una chioma perfetta sta nell’evitare 5 cattive abitudini legate alla loro cura quotidiana, vediamo nel dettaglio quali sono e le dritte per evitarli.

A tutti piace avere una chioma folta e lucente, tuttavia poche persone sanno come prendersene cura al meglio. Solitamente infatti l’ostacolo che impedisce ai nostri capelli di essere belli come noi vorremmo è una serie di cattive abitudini che contribuiscono a renderli fragili, sottili e spenti. Ecco i 5 errori da evitare nel trattamento dei vostri capelli ed in che modo porvi rimedio.

1. Utilizzo di prodotti chimici. Il primo step da compiere se si vuole avere davvero cura dei proprio capelli è eliminare dalla propria routine di bellezza tutti i prodotti che contengono tensioattivi e siliconi, sostituendoli con prodotti biologici e naturali. Ormai è possibile trovare alternative bio anche negli scaffali dei supermarket a prezzi accessibili. È importante, al momento dell’acquisto, accertarsi se il prodotto è davvero green controllando l’INCI, ossia l’elenco degli ingredienti.

2. Asciugatura errata. Dopo aver lavato i capelli occorre tamponarli delicatamente con un asciugamano in microfibra, senza frizionarli altrimenti diventano crespi e si spezzano facilmente poiché l’azione meccanica tende a far aprire le cuticole. L’ideale sarebbe lasciarli asciugare all’aria aperta ed al sole, ma in inverno quest’operazione è più impegnativa e rischia di esporci ad infreddature. È consigliabile dunque usare il phon a temperatura media per asciugare il cuoio capelluto e a bassa temperatura sulle lunghezze. In questo modo i capelli, una volta asciutti, saranno lucidi e fluenti.

3. Acconciature troppo strette o cotonature. Soprattutto quando fa caldo, ma a volte anche per eventi particolari, si tende a tenere i capelli raccolti, sottoponendoli ad un certo stress cotonandoli o tirandoli. Le cotonature ad esempio sarebbero da evitare, poiché il pettinare il capello al contrario apre le cuticole, rendendolo crespo ed opaco. Quando invece si legano i capelli occorre fare attenzione all’elastico che si utilizza poiché, specie quelli di tipo sintetico, spezzano i capelli. L’elastico perfetto è quello morbido, senza chiusure in metallo e realizzato in tessuto. Inoltre, anche quando si fa una semplice coda di cavallo è consigliabile non stringere e tirare troppo altrimenti si stressa in maniera eccessiva il cuoio capelluto, rendendo la chioma più fragile.

4. Abuso di ferri e piastre. Meglio limitare l’utilizzo di queste attrezzature per la piega, usandole giusto per le occasioni speciali e non quotidianamente altrimenti si rischia di rovinare irrimediabilmente i capelli. Piastre e ferri infatti opacizzano e bruciano la chioma rendendola pressoché ingestibile. Esistono però molti altri metodi più sani e naturali per ottenere boccoli o capelli lisci senza impiegare il calore. Ad esempio per un effetto mosso esistono vari trucchi come il classico chignon, le trecce francesi, le boxer braids o il gettonatissimo “metodo del calzino”. Per una chioma liscia invece si possono utilizzare dei bigodini grossi o il metodo della ruota svedese. Su YouTube si possono trovare molti interessanti tutorial in merito.

5. Tinte chimiche e trattamenti aggressivi. Tinte e decolorazioni sfibrano i capelli: si tratta infatti di procedure molto aggressive che spesso lasciano la chioma spenta, indebolita ed opaca. Esistono però dei metodi alternativi se si decide di cambiare il colore della propria chioma, trattamenti che oltre a donare un look diverso nutrono e rinforzano i capelli rendendoli resistenti e lucenti: si tratta delle erbe tintorie. Anche trattamenti di tipo chimico come la permanente e lo stiraggio sono deleteri per i capelli poiché alterano la loro natura rompendo il legame della cheratina, la proteina principale di cui sono composti, e ciò li rende più delicati e fragili.

Il Team di Breaknotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Ecco perché accumulare oggetti fa male alla salute

Impariamo a “lasciare andare” il superfluo, riprendiamoci i