Zenzero e limone, la tisana superenergizzante

Zenzero e limone, la tisana superenergizzante

- in Alimentazione
919
0

Scopriamo i sette benefici della tisana che previene e allevia i sintomi di tante malattie.

Tutti sanno che bere un bicchiere di acqua calda con limone al mattino apporta numerosi benefici all’organismo. Molti ignorano, però, che la tisana a base di limone e zenzero è un vero e proprio toccasana: serve ad aumentare le difese immunitarie, ad accelerare la convalescenza, a fornire energia e perfino a prevenire le comuni malattie da raffreddamento. È per questo che in molte culture questa bevanda ha origini che si perdono nella notte dei tempi. Da quando, cioè, nel lontano Oriente, qualcuno si rese conto che l’aspro agrume dalla buccia gialla faceva bene a tutti. Dapprima considerato come un semplice frutto in grado di purificare l’alito, la voce delle sue prodigiose proprietà si sparse sino in Palestina e in Mesopotamia, dove le coltivazioni esplosero.

Furono gli antichi Romani, in ogni caso, a scoprire che il limone era un vero e proprio medicinale naturale: si capì che agiva contro la febbre, contro la malattia che colpiva la maggior parte dei marinai di ritorno dalle traversate, contro la nausea, le pestilenze e lo scorbuto. Anche lo zenzero, così come il limone, ha alle spalle una storia lunga e affascinante. Tra i suoi primi e accaniti consumatori vale la pena citare Confucio che, 2500 anni fa, scriveva che la radice era in grado di eliminare le impurità e di schiarire la mente. Oggi gode di un’ottima reputazione, al punto tale che lo si utilizza per prevenire e trattare varie malattie, migliorare il tasso metabolico, stimolare la circolazione di energia e ottimizzare l’azione termogenica.

TISANA-ZENZERO-COP-OK

È per queste e molte altre ragioni che la tisana di limone e zenzero è una validissima sostituta delle bevande energetiche da supermercato. Prepararla è facilissimo. La prima cosa da fare è lavare e tritare 5 cm di radice, da portare in ebollizione in una pentola con 300 ml d’acqua. Al termine della cottura la si deve far riposare per 5 minuti circa, per poi versarla in una tazza. A questo punto si aggiunge il succo di mezzo limone ed ecco pronta la tisana. È facoltativo il miele, consigliato quando si ha il mal di gola. Si può bere sia calda che fredda. È salutare e priva di coloranti, zuccheri e minerali inorganici ma, soprattutto, è nota per i sette benefici che è in grado di apportare all’organismo:

1) Previene l’influenza e il raffreddore perché rafforza le difese immunitarie, scioglie il muco in eccesso e libera, così, le vie respiratorie;
2) Allevia i crampi mestruali, i dolori e i mal di testa grazie all’azione antinfiammatoria per la quale è noto lo zenzero;
3) Elimina la nausea e, a differenza dei farmaci appositi, non ha alcun effetto collaterale;
4) Riduce gli effetti potenzialmente pericolosi del diabete, come l’ipertensione, l’ictus, le malattie degli occhi, quelle renali e quelle cardiache;
5) Facilita la digestione e la sblocca completamente quando si è consumato un pasto eccessivamente pesante;
6) È efficace per chi soffre di problemi alla prostata e di cisti ovarica, perché questi due ingredienti, insieme, possono inibirne la progressione;
7) Brucia il grasso, soprattutto quello addominale, e migliora il metabolismo, ragion per cui è particolarmente indicata per chi segue un regime alimentare dietetico finalizzato alla perdita di peso.

 

 

 

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

You may also like

Il risveglio dell’Uomo ed il ruolo dell’Amore universale

Il mondo è dominato dai poteri occulti che