Zenzero e l’apparato digerente ringrazia

Zenzero e l’apparato digerente ringrazia

- in Alimentazione
1268
0
Different forms of ginger

Lo zenzero è una radice originaria dell’estremo Oriente che da qualche anno a questa parte è entrata a far parte della cucina tipica del nostro Paese.

Il primo incontro con questo particolare tipo di spezia si è avuto grazie ai ristoranti giapponesi che usano servire il sushi accompagnato da una salsa a base di zenzero, il cosidetto wasabi: si dice infatti che quest’ultimo abbia proprietà disinfettanti e antibiotiche utili ad eliminare eventuali batteri presenti sul pesce crudo. Ultimamente comunque anche diversi cuochi italiani hanno percepito le caratteristiche positive della radice di zenzero, inserendola come ingrediente principale in numerosi piatti.

img_1328756996556068.jpegAnche se a prima vista non risulta essere molto invitante, con il suo aspetto di tubero color marroncino, si è scoperto che la radice di zenzero contiene al suo interno circa 200 oli essenziali differenti che sono un vero e proprio toccasana per l’intero organismo e in particolar modo per l’apparato digerente e gastro-intestinale. Una delle caratteristiche principali di questa spezia è infatti quella di migliorare e velocizzare la digestione, aiutando a mantenere il giusto livello di acidità gastrica. Il gingerolo, principio attivo contenuto al suo interno, agisce infatti come un potente antiacido naturale. Il consumo giornaliero di zenzero inoltre risulta essere utile per migliorare l’attività gastro-intestinale eliminando problemi di flautolenza e meteorismo, aiutando anche in caso di diarrea e stitichezza. I principi attivi di questa spezia contribuiscono inoltre a regolarizzare l’attività intestinale.

In alcuni casi è stato constatato che masticare un pezzetto di radice di zenzero fresco prima di un viaggio aiuta a contrastare la nausea da mal d’auto o da mal di mare. Altra peculiarità positiva dello zenzero è la capacità di velocizzare il metabolismo permettendo così di bruciare più calorie, proprio per questa sua caratteristica viene infatti utilizzato molto spesso nelle diete dimagranti. Molti studi accreditati attribuiscono inoltre alla radice di zenzero delle elevate capacità afrodisiache. Per beneficiare degli effetti positivi della radice bisognerebbe consumarla cruda masticandone piccoli pezzetti durante la giornata: e’ possibile però anche ricavarne decotti e tisane oppure utilizzarlo per condire insalate e piatti freddi. Il succo di zenzero fresco, ricavato direttamente tagliando il tubero, può essere utilizzato per preparare deliziosi cocktail o bevande rinfrescanti. Una delle ricette più conosciute da grandi e piccini da preparare utilizzando la polvere di zenzero sono sicuramente i “biscotti di pan di zenzero”, deliziosi dolcetti natalizi originari degli Stati Uniti ma che sono entrati a far parte della nostra tradizione culinaria.

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Anziani e bambini: quando ad accomunarli è il gioco

Cosa succede se si consente ai degenti di