Una piscina di palline per adulti: ecco come tornare bambini in pochi minuti

Una piscina di palline per adulti: ecco come tornare bambini in pochi minuti

- in Lifestyle
1604
0

Essere adulti talvolta è noioso e molto faticoso, ammettiamolo.

Impegni quotidiani, stress, pensieri e preoccupazioni attanagliano tutti coloro che, anagraficamente parlando, hanno dovuto mettere i giochi in soffitta e sono stati costretti a vestire i panni di adulti maturi e responsabili. Ma in quanti non tornerebbero indietro per trascorrere qualche minuto all’insegna della spensieratezza e del puro divertimento? A Londra qualcuno ha pensato di dare forma a tale desiderio ed ha creato un parco giochi molto particolare. In realtà, si trattava di un’installazione temporanea con cui i visitatori avevano la possibilità di interagire. La finalità di questa opera d’arte era di consentire agli adulti di comprendere l’importanza dell’attività ludico-ricreativa.

L’idea è venuta ai creativi della Pearlfisher che hanno anche deciso di dare in beneficenza il ricavato. L’installazione era stata messa a punto ad Hammersmith ed era una sorta di enorme piscina piena di palline bianche in cui potevano letteralmente immergersi non più di 30 adulti alla volta. L’entrata nella piscina era interamente gratuita ed una volta entrati era davvero difficile riuscire ad uscire. Tutto era studiato nei minimi particolari. Le palline, ad esempio, erano tutte di colore bianco, in modo tale da trasmettere ai visitatori una sensazione di immediato relax e di pace interiore. Gli esperti hanno detto che tale installazione ha consentito a tutti i partecipanti di scaricare la rabbia e, soprattutto, di dare libero sfogo alla propria creatività.

I creativi della Pearlfisher hanno anche fatto presente che, durante le immersioni nella piscina di palline, i partecipanti hanno avuto l’occasione di conoscersi e di ampliare i propri orizzonti. Le persone, infatti, sono entrate nella piscina con non poche ritrosie ma, immediatamente, si sono trovate a divertirsi come bambini. Un’esperienza davvero travolgente che ha dimostrato che, anche da adulti, è possibile divertirsi e lasciare tutti i cattivi pensieri alle spalle.

L’opera d’arte è stata ispirata all’esperimento sociologico dell’artista Martin Creed al quale è stato conferito il Turner Prize. L’artista aveva deciso di riempire una stanza con numerosi palloncini bianchi dando la possibilità ai partecipanti di tornare bambini per qualche minuto. Una cosa è certa: l’intallazione londinese ha rappresentato un ottimo spunto di riflessione per tutti coloro che proprio non riescono a sostenere il peso di una quotidianità che, sempre di più, ci costringe a mettere da parte la voglia di giocare e divertirsi per lasciare spazio alla razionalità.

Attualmente, l’installazione è stata rimossa e, quindi, i londinesi non hanno più la possibilità di rigenerarsi nella meravigliosa piscina di palline bianche. Di sicuro, però, molto presto l’idea verrà riutilizzata e c’è da scommettere che i luoghi in cui sarà possibile trovare un simile parco giochi saranno moltissimi. Non resta, dunque, che aspettare. In ogni caso, è necessario fare presente che l’installazione non ha avuto come obiettivo solo quello di consentire ai partecipanti di rivivere la propria giovinezza ma, piuttosto, di far capire loro che, per vivere bene, è necessario lasciare andare i freni inibitori e divertirsi insieme agli altri. Molto spesso, infatti, l’attuale società costringe gli individui a pensare solo ed esclusivamente ai propri interessi senza condividere alcunché con gli altri e, soprattutto, dimenticandosi di essere sereni e felici come solo i bambini sanno fare.

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

You may also like

Anziani e bambini: quando ad accomunarli è il gioco

Cosa succede se si consente ai degenti di