Una carezza sul pancione: il bambino riconosce la mamma?

26
carezza-sul-pancione

La carezza sul pancione è un gesto molto tenero ed affettuoso che si dice possa essere percepito dal bambino. Ma dall’interno, il bambino riesce a percepire veramente questo delicato gesto? E soprattutto, riconosce la carezza della mamma? Da un recente studio, sembrerebbe possibile.

Il rapporto madre figlio è da sempre il legame più importante per la vita di un individuo. È la prima relazione che si stabilisce ed è la più significativa perché è da questo tipo di legame che si fonderanno i successivi che avrà una persona. È un rapporto diverso da quello padre- figlio perché inizia molto prima che il genitore maschile possa conoscere il bambino. Infatti tutto parte dalle prime fasi della gravidanza. Poi per nove mesi, la donna incinta dovrà pensare e vivere per due persone. In una stretta relazione fisico-psicologica.

Spesso, quando una donna è incinta, le viene accarezzata la pancia. È un gesto molto tenero ed affettuoso che si dice possa essere percepito dal bambino. Ma dall’interno, il bambino riesce a percepire veramente questo delicato gesto? E soprattutto, riconosce la carezza della mamma? Da un recente studio, sembrerebbe possibile.

Lo studio è stato condotto dall’Università di Dundee, in Scozia. e pubblicato sulla rivista “Infant Behaviour And Development”. Con strumenti come video ed ultrasuoni, i ricercatori hanno monitorato l’attività di 28 feti sottoposti a 4 situazioni differenti:

  1. La mamma accarezza il pancione;
  2. Il papà accarezza il pancione;
  3. Uno sconosciuto accarezza la pancia;
  4. Nessuno accarezza la pancia.

carezza-sul-pancione

I risultati dicono che quando la pancia veniva accarezzata dalla mamma, il bambino si avvicinava di più all’utero, come per far sentire la sua presenza. In particolare, queste reazioni sono state percepite dalle donne nel terzo mese di gravidanza, quando il feto è quasi pronto per nascere. Questo sarebbe possibile poiché, in questo periodo, il feto ha sviluppato maggiormente il sistema nervoso centrale e riesce dunque meglio a comprendere che ad accarezzarlo sia la mamma. E che egli si trova all’interno del corpo della donna.

Ancora una volta si vuole dimostrare quanto sia forte questa diade madre-figlio.

(Articolo di Silvia Rosiello)

Il Team di BreakNotizie