Un anno di cultura: le mostre d’arte da non perdere in Italia nel 2018

Un anno di cultura: le mostre d’arte da non perdere in Italia nel 2018

- in Cultura, Italia
681
0
donna-visita-museo

Ecco le mostre d’arte ed esposizioni imperdibili previste per quest’anno, per cominciare il 2018 all’insegna della cultura e della bellezza

Tra i buoni propositi di quest’anno vi siete ricordati di aggiungere alla lista una visita ad un museo o ad un’esposizione? Se non lo avete fatto possiamo suggerirvi le mostre che potreste ammirare per arricchire il vostro bagaglio umano e culturale, sognare ed emozionarvi, magari approfittando di qualche week end libero. Ecco i 5 appuntamenti culturali da non perdere nel 2018.

The Pink Floyd Exhibition – Their Mortal Remains

Dopo lo straordinario debutto al Victoria and Albert Museum di Londra con la partecipazione di oltre 400 mila persone, la mostra della storica band britannica arriva anche in Italia, a Roma, dal 19 gennaio sino al 1 luglio, al Macro. Si tratta della prima tappa internazionale di un viaggio audiovisivo dei 50 anni di carriera di uno dei gruppi musicali che hanno scritto la storia del rock ed offre una visione esclusiva ed inedita dell’universo dei Pink Floyd. Seguendo un ordine cronologico, il visitatore viene guidato attraverso un percorso espositivo accompagnato dalla musica e dalle voci dei membri della band, sia presenti che passati, come il compianto Syd Barrett. L’apice dell’esposizione è la Performance Zone, in cui i visitatori assistono, in uno spazio audiovisivo totalmente immersivo, all’ultimo concerto dei 4 componenti (Roger Waters, Richard Wright, Nick Mason e David Gilmour), il Live 8 del 2005, esibendosi con il brano Comfortably Numb. La mostra romana presenterà anche una chicca in esclusiva: il video di One of These Days estratto dall’esibizione storica del gruppo a Pompei.

the-pink-floyd-exhibition

Frida Kahlo – Oltre il mito

Si tratta di una delle mostre più attese del 2018: oltre 100 opere della grande artista messicana esposte dal 1 febbraio sino al 3 giugno al Mudec di Milano. Un’esposizione inedita poiché l’argomento centrale sarà il rapporto della pittrice con la natura e con il suo Messico, focalizzandosi prettamente sulla sua opera piuttosto che sulla sua travagliata vita. La scelta del titolo della mostra “Oltre il mito” quindi, non è casuale, e per la prima volta in Italia riunirà in una sola sede espositiva tutte le sue opere fra disegni, scatti fotografici e tele provenienti dalla Jacques and Natasha Gelman Collection e dal Museo Dolores Olmedo di Città del Messico, ossia le due collezioni più vaste ed importanti dell’opera di Frida Kahlo. All’esposizione contribuiranno anche altri musei internazionali autorevoli come gli statunitensi Madison Museum of Contemporary Art e il Phoenix Art Museum, che per l’occasione renderanno fruibili al Mudec alcuni capolavori della pittrice messicana mai visti sinora in Italia.

frida-kahlo

Nascita di una nazione – Arte italiana dal dopoguerra al Sessantotto

Dal 16 marzo sino al 22 luglio al Palazzo Strozzi di Firenze si terrà una mostra su uno dei periodi artistici italiani forse meno analizzati a cavallo fra la fine del secondo conflitto mondiale e gli anni della contestazione. Si tratterà di un interessante viaggio fra arte, società e politica attraverso gli occhi di artisti come Michelangelo Pistoletto, Mario Merz, Mario Schifano, Alberto Burri, Lucio Fontana e Renato Guttuso. Il fine di questa mostra è invitare il visitatore a riflettere sulle trasformazioni, le contraddizioni e le nuove tendenze dell’arte in Italia in questo periodo particolare della storia contemporanea. Si va quindi dal Realismo all’Astrazione del dopoguerra sino al fiorire dell’Informale negli anni ’50 per passare alla Pop Art e arrivare all’Arte concettuale e Povera degli anni ’60.

Mario-Schifano-Esso
Un’opera di Mario Schifano, esponente della Pop Art italiana

Tintoretto

La città natale di Jacopo Robusti, in arte Tintoretto, ospiterà a Palazzo Ducale e alle Gallerie dell’Accademia a partire dal 7 settembre la prima tappa di una mostra imperdibile dedicata interamente all’artista rinascimentale al 500esimo anniversario dalla sua nascita. Per l’occasione verranno esposte nelle due sedi veneziane opere appartenenti a collezioni private e museali, fra cui quelle del Louvre di Parigi, del Prado di Madrid, della National Gallery londinese e del Kunsthistorisches Museum di Vienna. La mostra attraverserà le diverse fasi della carriera dell’artista veneziano, dagli esordi sino alla sua ultima fase creativa. Le due location seguono due filoni diversi: nel Palazzo Ducale saranno esposti dipinti e disegni autografi mentre alle Gallerie dell’Accademia faranno bella mostra i quadri appartenenti agli anni della formazione.

L’ultima Cena

Picasso e il mito

A partire dal 18 ottobre sino al 17 febbraio 2019 nell’atmosfera suggestiva del Palazzo Reale di Milano verrà allestita una mostra evento che ha come tematica principale la bestialità e la mitologia nelle opere di Pablo Picasso. Si tratta infatti di un elemento ricorrente: creature ibride come minotauri, fauni o centauri spesso lacerate intimamente fra la bestialità e l’umanità, la vita e la morte, il bene ed il male. La mostra consterà di 5 sezioni con 350 opere provenienti dal Museo Picasso di Barcellona.

Il Team di Breaknotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Alla scoperta della luffa, spugna vegetale da coltivare in casa

Sapevate che è possibile coltivare delle spugne 100%