Troppi italiani non hanno ancora capito le reali cause della crisi

Troppi italiani non hanno ancora capito le reali cause della crisi

- in Polemica
604
0

Secondo vari sondaggi il 40% degli italiani vogliono uscire dall’euro; i media ed i politici ne parlano come se fosse un numero enorme, sembrano quasi “sorpresi”… in realtà è sconfortante apprendere che il 60% degli italiani non hanno compreso quali siano le cause di questa crisi. O meglio, il 55% non lo ha capito, c’è anche un 5% di persone che sanno benissimo come funzionano le cose, ma a loro conviene così…

10953446_230286067141936_2284897806708661429_n

Molte, troppe persone credono che uscire dall’euro ci danneggerebbe: ma quando c’era la Lira si stava male? Si era terzo mondo? Oppure eravamo una POTENZA economica? Un’economia caratterizzata da molte piccole imprese, ovvero benessere diffuso…

i problemi ce li ha portati questa moneta, non è una teoria, è palese. E’ dinnanzi agli occhi di tutti. Cinque milioni di italiani sono alla FAME, e se non ci fossero genitori/nonni/figli/fratelli ad aiutare parenti in difficoltà, il numero dei disperati sarebbe quattro o cinque volte superiore.

Il problema in ogni caso non è l’euro in quanto tale: ma il modo in cui viene emesso (addebitandolo e non accreditandolo) e il fatto che sia, scandalosamente, gestito da PRIVATI !!! Banchieri PRIVATI come è privato il Burger King! E qui siamo all’assurdo, alla TRUFFA.

La proprietà della moneta all’atto dell’emissione deve essere dello STATO, ovvero della collettività, e non di banchieri privati che creano moneta dal nulla, banconote prive di convertibilità in oro, e la PRESTANO alle nazioni, indebitandole sistematicamente. Non c’è via di scampo.

O ci affranchiamo dal signoraggio bancario e da un sistema monetario in mano ai privati, o arriveremo non alle condizioni della Grecia, ma forse persino peggio.

Negli ultimi 32 anni abbiamo pagato 3.300 miliardi di euro a titolo di INTERESSI e siamo ancora indebitati per 2.160 miliardi, cifra che ogni anno aumenta di 80/100 miliardi! Cifra ben superiore al PIL (che è diminuito ed in via di diminuzione, a differenza del debito, che aumenta costantemente ed esponenzialmente!

Non si tratta di un debito dovuto a credito concesso da terzi allo Stato italiano; non è dovuto agli sprechi, alle ruberie della casta, come da molti ritenuto, infatti i governi hanno sempre ritoccato al rialzo le tasse per coprire le spese. Il debito pubblico è la logica conseguenza di un sistema monetario basato sul debito; guardatevi questo documentario: http://www.youtube.com/watch?v=jFNaMuAHo6M del prof. Padovani.

Il debito pubblico è una TRUFFA, una immensa, colossale truffa perpetrata a danno dell’umanità. I banchieri centrali emettono CARTA, ci indebitano e si impadroniscono di BENI REALI.

 

 

http://ununiverso.altervista.org/blog/troopi-italiani-non-hanno-ancora-capito-le-reali-cause-della-crisi/

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Lettera a Berlusconi, a Salvini e alla Toffa

QUATTRO PRECISE CONDIZIONI PER VOTARE FORZA ITALIA Commenti