Tragedia in Cina: la Eastern Star affonda, oltre quattrocento i dispersi!

Tragedia in Cina: la Eastern Star affonda, oltre quattrocento i dispersi!

- in Mondo
656
0

Nave da crociera che attraversa il fiume Yangtze, si è capovolta durante un tornado, affondando.

La crociera della Eastern Star, sulla quale sono salite oltre quattrocento persone, è finita nel peggiore dei modi: l’imbarcazione infatti è affondata a causa di un potente tornado, che prima l’ha fatta capovolgere, e poi ha distrutto lo scafo.
Dei passeggeri solo venti sono riusciti a salvarsi: tra di essi vi sono pure il capitano e l’ammiraglio, che sono stati arrestati ed interrogati.
Continuano le operazioni di soccorso e di ricerca dei dispersi, ma più passano le ore, meno aumenta la possibilità di trovare delle persone ancora vive.
Tra i superstiti vi è un uomo di quarant’anni circa, il quale ha raccontato la tragica esperienza: la Eastern Star infatti ha iniziato ad imbarcare acqua dai finestrini, e per questo motivo tantissime persone sono scese in coperta per non bagnarsi.
Il peso eccessivo, accompagnato dai forti venti che in quelle zone raggiungono una velocità di centoventi chilometri orari, hanno fatto si che la barca ruotasse di quarantacinque gradi, capovolgendosi.
Il superstite è riuscito a salvarsi in quanto ha trovato un salvagente, ed è rimasto oltre dieci ore nell’acqua in attesa dei soccorsi.
Le autorità stanno indagando sulla dinamica dell’incidente, e si continuano a cercare le persone presenti sulla barca, con la speranza che queste siano riuscite, in qualche modo, a sopravvivere all’incidente.
Secondo quanto riportato dalle televisioni locali, l’incidente della Eastern Star è il peggiore da oltre settant’anni, visto il grandissimo numero di persone che hanno perso la vita durante la crociera.

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Anziani e bambini: quando ad accomunarli è il gioco

Cosa succede se si consente ai degenti di