Toyota Mirai: la nuova auto a idrogeno sbarca in Europa

153

La Toyota sta per lanciare sul mercato europeo la sua ultima creazione a idrogeno che in Giappone è in vendita dalla fine del 2014.

La nuova Toyota Mirai è una berlina a idrogeno realizzata negli stabilimenti di Motomachi e rappresenta uno degli ultimi ed innovativi prodotti della casa automobilistica giapponese. Questo modello sarà venduto inizialmente sono in alcuni paesi dell’Europa come Regno Unito, Danimarca e Germania poiché solo qui sono presenti distributori di idrogeno. In tutto si prevede di vendere tra le 50 e le 100 autovetture all’anno nel prossimo biennio.

La Toyota Mirai sarà disponibile in Germania al costo di 66.000 euro IVA esclusa. In ogni caso l’azienda nipponica ha fatto sapere che sarà possibile acquistare il nuovo prodotto anche con piani di leasing per consentire la rateizzazione della spesa prevista. Da un punto di vista strutturale questo modello a idrogeno è fornito di Fuel Cell System (TFCS), un dispositivo di fuel cell e tecnologia Hybrid concepito per evitare le pericolose emissioni di gas serra. Al contrario l’automobile arriverà a produrre appena 40 litri di acqua. Inoltre la Mirai sembra essere decisamente più silenziosa rispetto alle classiche vetture a benzina.

Il punto forte sono indubbiamente le celle a combustibile, potenziate fino a 114 kW che corrispondono a circa 155 cavalli. Il convertitore di potenza poi permette di accumulare e produrre una tensione che può arrivare a 650 volt. Invece i serbatoi ad alta pressione sono composti da grandi bombole a idrogeno collocate sotto i sedili posteriori ed hanno una capienza incrementata del 20%. I materiali di composizione dei serbatoi sono stati rinforzati con l’impiego di plastica rivestita in fibra di carbonio.

Il rifornimento della Toyota Mirai si compie in appena 3 minuti e l’autonomia generale dell’auto è di circa 483 km con un pieno. Invece la velocità massima raggiunta dal motore è di quasi 180 km/h. Per la sicurezza dell’impianto i serbatoi di idrogeno comprendono un sistema di piccoli sensori in grado di rilevare eventuali perdite che richiude in modo automatico le valvole. Troveremo inoltre un apposito radar che avverte il guidatore ed aziona i freni per impedire urti pericolosi. Il dispositivo riesce infatti a percepire la presenza di altre auto nelle corsie vicine per garantire una maggiore sicurezza in fase di sorpasso o inversione di marcia.

La Toyota ha quindi posto molta attenzione al design interno che risulta molto elegante e raffinato. Per assicurare il massimo comfort i sedili hanno un supporto lombare e possono anche essere riscaldati. Il sistema di aerazione poi permette di avere una buona qualità dell’aria grazie al sistema di purificazione Nanoe. Infine il bagagliaio ha una capacità massima di circa 360 litri.

Per i clienti italiani al momento non è possibile acquistare la nuova Toyota Mirai in quanto in Italia non esistono ancora impianti di rifornimento adeguati. Infatti secondo la legislazione italiana la pressione massima di idrogeno consentita è di 350 bar che non è sufficiente per alimentare questo modello. Attualmente c’è soltanto una provincia che dispone di questa tecnologia ed è quella di Bolzano. Per questo le autorità del Trentino-Alto Adige hanno permesso una deroga al regolamento italiano per la costruzione di stazioni di rifornimento che possano erogare idrogeno a 700 bar di pressione.

Il team di BreakNotizie