3 tisane per dare sollievo al colon infiammato

332

Melissa, Malva e Psillio sono il tris perfetto per addolcire il colon infiammato. Vediamo come poterle impiegare sotto forma di deliziose tisane.

Cambio di stagione, stress, ritmi di vita frenetici o un’alimentazione poco equilibrata possono mettere a dura prova la salute del colon, a punto da infiammarsi e perdere la sua naturale regolarità. Riportarlo alla sua funzionalità però non è difficile, basta seguire alcuni accorgimenti pratici. Oltre a una dieta bilanciata e a una regolare attività fisica, si può ricorrere a dei preziosi rimedi naturali ossia delle tisane addolcenti e emollienti per aiutare a rilassare le pareti dell’intestino e a sfiammarsi in breve tempo.  Alcune erbe sono capaci di decongestionare l’intestino grazie alla presenza di mucillagini che hanno la proprietà di trattenere l’acqua ed ammorbidire le feci, favorendo la motilità.

Le 3 tisane amiche del colon

Tisana alla malva

Le mucillagini dei fiori e delle foglie della malva agiscono sull’intestino creando una barriera lenitiva e bioadesiva che protegge il colon irritato. Inoltre questa sorta di gel incrementa la quantità di massa fecale, ammorbidendola. È molto indicata quindi in caso di ragadi anali, emorroidi e colite. L’assunzione di malva facilita lo svuotamento dell’intestino e la deiezione in maniera delicata.

Per preparare la tisana alla malva occorrono 30 g di radici e foglie, da lasciare a sobbollire in acqua per 8 minuti. Una volta spento il fornello si lascia in infusione per altri 10 minuti e poi si filtra, ancora caldo. È consigliabile assumerlo la sera, prima di andare a letto, dolcificandolo con del miele, se gradito.

tisane-colon-infiammato

Tisana allo psillio

I semi di psillio sono l’ideale per combattere la stipsi cronica. Anche in questo caso la presenza di mucillagini rendono questi semi dei perfetti lassativi naturali. Trattandosi inoltre di fibre solubili hanno un efficace effetto emolliente, protettivo delle mucose intestinali e antinfiammatorio. È un rimedio naturale privo di controindicazioni e non aggressivo, pertanto può essere impiegato serenamente da bambini, donne gravide, cardiopatici e persino da chi soffre di diverticolite.

Per preparare la tisana allo psillio occorre portare ad ebollizione una tazza di acqua e poi mettere in infusione un cucchiaino di semi per circa 8 minuti. Non occorre filtrare. La tisana deve essere bevuta la sera, dopo la cena, ma nei casi più gravi di colon infiammato si può assumere anche dopo pranzo. Appena dopo la tisana è consigliabile bere anche un bicchiere di acqua tiepida.

tisane-colon-infiammato

Tisana alla melissa

Se si soffre di sindrome del colon irritabile, con crampi dolorosi e spasmi, si può utilizzare la melissa, da associare alla malva. Le foglie di questa piantina aromatica possiedono mucillagini, tannini e principi essenziali preziosi per la cura del colon irritabile, oltre a tutti gli altri disturbi di origine psicosomatica. La melissa è un sedativo naturale e ha il potere di ridurre gli spasmi della muscolatura liscia dell’intestino, oltre ad aiutare a rimuovere l’eccesso di gas nel canale digerente.

Preparare la tisana di melissa è molto semplice. Si fanno bollire in abbondante acqua un cucchiaio di foglie essiccate con della scorza di limone o arancia. Si lascia il tutto in infusione per circa 10 minuti, quindi si filtra il tutto e si beve, calda o fredda. Anche in questo caso il momento ideale per consumarla è la sera, dopo cena.

tisane-colon-infiammato

Il Team di BreakNotizie

Leggi anche:

Assumi i probiotici per eliminare le sostanze tossiche dal tuo intestino

Come purificare il tuo intestino con 9 rimedi naturali