The Offspring: storia e successi della band americana

The Offspring: storia e successi della band americana

- in Musica
878
0

Nel 1984 due teenager americani decidono di formare una band che avrebbe fatto la storia della musica punk-rock nei primi anni Novanta: stiamo parlando di Greg Kriesel e Brian Holland, fondatori e leader del gruppo dei The Offspring. Con oltre trentaquattro milioni di copie vendute, nove album in studio e svariati concerti in giro per gli Stati Uniti e nel mondo, Kriesel e Holland, in numerose interviste, non hanno mai negato di essersi ispirati a band come i Ramones e i Sex Pistols.

Nel 1989 esce il loro primo album ufficiale: The Offspring, un disco che ha venduto soltanto tremila copie. Un vero e proprio insuccesso per la band americana, ma si è trattato di un banco di prova per Holland e soci che, in quel periodo, hanno potuto dimostrare le loro acerbe capacità musicali. Tre anni dopo lanciano sul mercato Ignition (1992), un album che mescola sonorità tipiche del punk: dodici i brani inediti, tra cui il singolo Kick Him When He’s Down, una canzone che riesce a raggiungere una buona posizione nella classifica di Billboard.

Smash (1994) è il primo successo commerciale della band: con undici milioni di copie è l’unico album prodotto da una casa discografica indipendente – la Epitaph Records – a raggiungere una cifra così alta nella storia della musica. Brani come Gotta Get Away consentono a Holland di dimostrare, oltre alla sua bravura con la chitarra elettrica, anche le sue notevoli doti vocali.

Dopo il mezzo passo falso con Ixnay on the Hombre (1996), album che vende soltanto tre milioni di copie e che la critica ha rivalutato negli anni recenti, nel 1998 esce Americana ed è di nuovo un grande successo: il singolo Pretty Fly (For A Whit Guy) lancia alla grande i The Offspring non solo negli Stati Uniti ma anche in Europa. Per i fans storici, Americana è il disco più commerciale dei The Offspring, ma la band nel 1999 riceve il premio come “Miglior Gruppo Rock” agli MTV Europe Music Awards.

Con Conspiracy of One (2000) i The Offspring realizzano il loro ultimo album insieme a Ron Welty, batterista che lascerà la band per dedicarsi a una serie di progetti solisti. Rispetto ad Americana questo disco delude ancora una volta i fans, e anche la critica esprime pareri controversi su questo nuovo progetto musicale. Con Splinter (2003) le cose non vanno meglio: brani come Spare Me The Details e Hit That non hanno lo stesso impatto dei vecchi successi dei The Offspring e il disco vende soltanto un milione di copie.

Bisognerà aspettare altri cinque anni per l’uscita dell’ottavo album della band: Rise and Fall, Range and Grace (2008) è un ritorno alle vecchie sonorità tipiche del punk e Holland, insieme al gruppo, realizza un disco ricco nei contenuti musicali e nei testi delle canzoni. Nel 2012 è arrivato sul mercato Days Go By, l’ultimo lavoro discografico della band, mentre nel 2015 i The Offspring hanno celebrato i trent’anni di carriera lanciando un brano inedito dal titolo Coming For You.

Il team di BreakNotizie

 

Commenti

commenti

You may also like

Anziani e bambini: quando ad accomunarli è il gioco

Cosa succede se si consente ai degenti di