The logical song

66

Ho sempre amato questa canzone dei Supertramp, ma mai mi ero soffermato ad analizzare il testo: attualissimo e che fa riflettere:


Quand’ero giovane, la vita mi sembrava così meravigliosa,
un miracolo, oh era così bella, magica
e tutti gli uccelli sugli alberi, ebbene cantavano così
felicemente, gioiosamente, scherzosamente mi guardavano
Poi loro mi mandarono via per insegnarmi come essere
sensibile, logico, responsabile, pratico
E mi mostrarono un mondo in cui potevo essere così
affidabile, obiettivo, intellettuale, cinico

Ci sono volte in cui tutto il mondo è addormentato
le domande corrono troppo in profondità
per un uomo così semplice
Vi dispiacerebbe, per favore, dirmi cosa abbiamo imparato?
So che può sembrare strano
Ma per favore ditemi chi sono

Ora sta’ attento a quello che dici o ti chiameranno
radicale, liberale, fanatico, criminale
Potresti scrivere il tuo nome? ci piacerebbe sapere se sei
accettabile, rispettabile, presentabile, un vegetale!

Di notte, quando tutto il mondo è addormentato
le domande corrono in profondità
per un uomo così semplice
Vi dispiacerebbe, per favore, dirmi cosa abbiamo imparato?
So che può sembrare assurdo
ma per favore ditemi chi sono

 

 

 

http://ununiverso.altervista.org/blog/the-logical-song/