Televisori: dal 1° gennaio diventa obbligatorio il “Future proof”

Televisori: dal 1° gennaio diventa obbligatorio il “Future proof”

- in Italia
751
0

Quella che avrà inizio dal prossimo primo gennaio viene già definita una rivoluzione: i televisori dovranno essere “Future proof”. Che cosa significa?

A partire dal 1 gennaio 2017 i televisori che verranno messi in commercio dovranno essere dotati della tecnologia Future proof”, sistema che si basa sul codec HEVC e sul tuner DVB-T2, in parole semplici un nuovo sistema di trasmissione diventato obbligatorio attraverso il decreto Milleproroghe reso ufficiale dal governo nello scorso mese di marzo. Tutti gli apparecchi tv che non disporranno di tale tecnologia verranno considerati illegali a cominciare dal primo giorno del prossimo anno.

Si tratta di uno stravolgimento, definito da molti una vera e propria rivoluzione, la seconda che il sistema televisivo in Italia affronta nell’ultimo decennio: risale al 2006, infatti, l’altro grande cambiamento che portò all’abbandono delle frequenze analogiche in favore di quelle digitali e costrinse gli italiani a munirsi di digitale terrestre – o ad acquistare apparecchi in cui era integrato – per poter vedere la tv. Una rivoluzione che comportò un modo diverso di vedere la televisione, per via del notevole aumento dei canali a disposizione dello spettatore, ma che non servì a rompere il duopolio Rai-Mediaset.

Nello scorso mese di luglio era già stato imposto lo stop ai produttori di apparecchi televisivi per tutte quelle tv sprovviste della nuova tecnologia, ormai diventate obsolete. Quali cambiamenti dovrà affrontare chi ha in casa un televisore della vecchia generazione? Innanzitutto è necessario dire che il decreto Milleproroghe ha reso superati, e quindi da sostituire, diversi modelli di televisori, fra cui anche alcuni recenti e immessi nel commercio appena nel 2015.

Chi dispone in casa di una tv priva della nuova tecnologia potrà stare tranquillo fino al 2022 – data che però non è ancora stata confermata ufficialmente – quando diventerà definitivo lo switch off dal vecchio al nuovo sistema di trasmissione. A partire da quel momento sarà possibile mantenere il vecchio televisore ma si renderà necessario acquistare un nuovo decoder, dotato dell’ultima tecnologia. In alternativa – come avvenne dal 2008 in poi – sarà possibile acquistare una tv con il sistema integrato per non avere problemi di ricezione.

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Hai di fronte un bugiardo? Ecco come smascherarlo!

Grazie al linguaggio del corpo è possibile individuare