Swissleaks, perquisita Hsbc: inchiesta penale per riciclaggio aggravato

50

GINEVRA (WSI) – La sede della filiale svizzera di Hsbc è stata perquisita dalle autorità, con la procura di Ginevra che ha aperto un’inchiesta penale. L’accusa è riciclaggio aggravato.

Gli investigatori svizzeri hanno perquisito la sede di Ginevra del colosso bancario britannico nell’ambito di un’indagine avviata dopo le rivelazioni giornalistiche di Swissleaks.

La lista Falciani è un elenco dei clienti benestanti aiutati dalla banca a evadere il fisco dei paesi di provenienza.

“In seguito alle recenti rivelazioni relative a HSBC Private Bank (Switzerland), la procura annuncia l’apertura di un’inchiesta penale per riciclaggio aggravato” si legge in una nota della procura di Ginevra.

La perquisizione è condotta dal procuratore generale del cantone di Ginevra, Olivier Jornot, assistito dal primo procuratore Yves Bertossa.

La legge svizzera prevede che una banca possa essere perseguita per riciclaggio aggravato se questa “non ha adottato tutte le misure organizzative necessarie per impedire che si producano al suo interno queste infrazioni”. Inoltre “in funzione delle sua evoluzione” l’inchiesta potrà essere estesa a “persone fisiche che saranno sospettate di aver commesso azioni di riciclaggio” o di avervi preso parte.

La HSBC Private Bank è al centro di un enorme scandalo per frode fiscale e riciclaggio di denaro legato alla droga e al finanziamento del terrorismo, svelato lo scorso 9 febbraio dall’operazione SwissLeaks.

Lo scandalo è stato rivelato da un consorzio di giornali internazionali che hanno studiato i dati sottratti dall’ex informatico della banca Hervé Falciani che riguardavano i conti di oltre 106 mila clienti dell’istituto provenienti da 200 paesi, tra il novembre del 2006 e il marzo del 2007.

 

 

http://ununiverso.altervista.org/blog/swissleaks-perquisita-hsbc-inchiesta-penale-per-riciclaggio-aggravato/