Sciatica: lo stretching del muscolo piriforme può eliminare il dolore

233
stretching-del-piriforme

La compressione del nervo sciatico è il motivo per cui si ha dolore nella regione dell’anca. Gli esercizi di stretching del piriforme possono alleviare il problema.

La sindrome del piriforme è anche conosciuta più comunemente come infiammazione del nervo sciatico, accompagnato da dolore e difficoltà a camminare. Il dolore è scatenato dalla compressione del nervo da parte del muscolo piriforme ed è solitamente dovuto ad un movimento errato involontario o, paradossalmente, ad un’eccessiva sedentarietà.

Come riconoscere la sindrome del piriforme

Il quadro sintomatologico della sindrome del piriforme è perfettamente sovrapponibile ad una classica sciatalgia. Ciò che cambia è la causa alla base, perché in questa situazione si ha un irrigidimento ed un aumento di volume del muscolo che va a comprimere il nervo, infiammandolo. Si scatena così il tipico dolore inguinale, che può coinvolgere anche la coscia, la gamba, la zona lombare, il perineo, i glutei e l’anca, fino addirittura a raggiungere anche la pianta del piede nei casi trascurati e particolarmente acuti. Possono comparire anche parestesie e rigonfiamenti nella regione dei lombi, con deficit motori conseguenti all’intenso dolore provato anche al minimo movimento. In caso di forte infiammazione, il dolore può essere percepito anche durante la defecazione o l’atto sessuale.

Chi soffre di sindrome del piriforme, generalmente mostra difficoltà e dolore nell’accavallamento delle gambe da seduti, nella rotazione delle stesse da supini nel letto e in tutti i movimenti che comportano l’extra rotazione della coscia. Si possono anche eseguire due semplici test che permettono di individuare l’infiammazione del piriforme. Nel primo caso, in posizione prona con il ginocchio piegato ad angolo retto, si dovrà semplicemente portare la gamba verso l’esterno. Questo movimento comporta l’extra rotazione del femore e quindi dolore. Nel secondo caso, in posizione seduta con le ginocchia esterne e piegate, si avvertirà dolore alla pressione fatta con le mani sulle ginocchia, che determinerà un’extra rotazione isometrica in abduzione.

Cause della sciatica

La causa primaria della sindrome del piriforme è rappresentata dall’eccessiva sedentarietà, in una posizione che mette il femore leggermente intraruotato rispetto al suo asse. Anche però sforzi fisici intensi, movimenti involontari scorretti e cambi di direzione repentini possono portare allo stesso tipo di problema. Solitamente la terapia consiste nell’assunzione di antinfiammatori locali e riposo. Spesso, però, anche degli esercizi di stretching ben eseguiti possono portare a risultati soddisfacenti e ad un netto miglioramento della sintomatologia.

stretching-del-piriforme

Esercizi di stretching per allungare il muscolo del piriforme

Tra i vari esercizi, i seguenti possono risultare davvero utili:
1 – Portare un ginocchio al petto e tenerlo fermo con entrambe le mani, poggiare il piede sul ginocchio controlaterale, mantenendo la posizione per almeno 5-6 secondi.

2 – Seduti con le gambe parallele ed allungate, si dovrà intraruotare una gamba verso l’interno e la controlaterale verso l’esterno. Occorre mantenere la posizione per circa 5-6 secondi.

3 – In posizione seduta su una sedia, posizionare un piede sul ginocchio controlaterale ed eseguire una leggera pressione sul ginocchio piegato per almeno 30 secondi, fino anche ad un minuto.

L’utilità dello stretching nell’alleviare la sindrome del piriforme sta nel distendere i tendini ed aiutare a stirare gradualmente il muscolo irrigidito. In questo modo, venendo meno la contrazione involontaria, si otterrà un beneficio diretto dovuto al rilassamento.

Il Team di BreakNotizie

Leggi anche:

Allena il muscolo dell’anima grazie allo yoga

Esercizi e accorgimenti per alleviare il dolore ai piedi