Spettacolo nei cieli: stasera il triangolo Luna-Giove-Regolo accompagnato dalle stelle cadenti

139

 

Le nuvole proveranno a guastarci la festa ma oggi, 12 dicembre, sarà possibile ammirare uno spettacolo in cielo. Guardando verso est infatti sarà ben visibile il triangolo formato dalla luna, da Giove e dalla stella Regolo. Ma non è l’unico appuntamento. Arrivano anche le Geminidi, le stelle cadenti più belle dei mesi invernali.

Seconde forse solo alle Perseidi, le stelle cadenti di San Lorenzo, le Geminidi avranno il loro picco nelle prime ore della sera di domani, 13 dicembre, ma anche questa sera saranno facilmente individuabili e saranno visibili, con un po’ di fortuna, fino al 19 dicembre.

Ma torniamo al triangolo, il vero protagonista di questa notte. Per tutto il mese Giove sarà il corpo celeste più luminoso. Lentamente il gigante gassoso si è avvicinato – rispetto al nostro punto di vista – alla stella Regolo, la più luminosa della costellazione del Leone, come mostra la mappa seguente.

regolo-luna-giove-triangolo

E si è avvicinato tanto al punto da formare con l’astro e con la Luna uno splendido triangolo in cielo. Tra l’altro, abbastanza facile da trovare visto che basterà guardare in direzione est a partire dalle 23 circa, sopra la linea dell’orizzonte e poi via via più in alto.

Toccherà poi alle Geminidi, le stelle cadenti la cui provenienza (il radiante) è la costellazione dei Gemelli. Quest’ultima si trova proprio al di sopra del triangolo, come mostra l’immagine sotto:

geminidi e triangolo

Uno sciame caratterizzato da meteore molto luminose con la presenza di bolidi. Resti di asteroidi che vengono a trovarci ogni anno in questo periodo. Il momento migliore per ammirarne la bellezza sarà, secondo l’Uai, durante le prime ore serali del 13 dicembre visto che il disturbo della Luna inizierà all’incirca alle 2 del mattino. In alcuni momenti sarà possibile vederne anche più di 100 ogni ora “dato che la Terra nel suo passaggio al nodo attraversa un compatto nuvolo di particelle e a un certo punto delle zone più dense e consistenti di meteoroidi”.

Incrociamo le dita e speriamo che questa sera e domani il cielo si lasci ammirare in tutto il suo luminoso splendore.

 

Fonte: greenme.it