Spagna, banchiere in carcere per gli abusi finanziari che hanno prodotto la Crisi

121

Miguel Blesa già direttore dal 1997 al 2010 della Caja Madrid, una delle maggiori banche spagnole, è finito in galera per abusi finanziari.
Blesa è il primo banchiere spagnolo a pagare con il carcere per gli abusi commessi durante il boom economico spagnolo, che saranno poi all’origine della crisi finanziaria.
A dare la notizia il quotidiano El Pais, che riporta i capi d’imputazione per i quali Blesa è stato condannato: falso in bilancio, falsificazione di documenti pubblici e appropriazione indebita, quest’ultima in relazione all’acquisto della National Bank of Florida, un’operazione speculativa in vista del crack immobiliare.
Il giudice Elpidio José Silva ha ordinato la carcerazione immediata di Blesa, “esistendo il rischio di fuga e di distruzione delle prove da parte dell’imputato”. La cauzione è stata fissata in 2 milioni e mezzo di euro.
Fonte: nocensura.com