Sicurezza in casa e bambini: la guida del Ministero della salute da 0 a 6 anni

144

Molti degli incidenti con i bambini che avvengono nelle quattro mura domestiche sono prevedibili e prevenibili. Per mettere a conoscenza i genitori dei rischi, il Ministero della Salute ha realizzato un opuscolo con i consigli per una casa sicura e a misura di bambino a seconda della fascia d’età. Da 0 a 6 anni.

Bambini e sicurezza: che cosa si può fare per avere una casa sicura?

Ecco una mini-guida su come ridurre i rischi di incidenti domestici ad opera del Ministero della Salute divisi per fascia d’età. Da quando nasce al sesto anno di vita.

Da 1 a 3 mesi: attenzione a fasciatoio e temperatura bagnetto

Rischio di: caduta, asfissia, ustione, incidente in auto

Misure preventive:

  • il bambino non va mai lasciato solo sul fasciatoio o su piani elevati da terra
  • Le sbarre del lettino NON devono avere una distanza superiora a 6 cm e un’altezza inferiore a 75 cm. Il materassino deve essere incastrato sul fondo
  • Controllate sempre l’acqua del bagnetto con un termometro da bagno o con almeno la “prova gomito”. La giusta è 37°.
  • Attenzione anche alla temperatura del biberon se allattato artificialmente. Si raccomanda la “prova mano”.
  • In auto il bambino va fatto sedere su un sedile omologato e idoneo alla sua età. E non va mai lasciato solo.

Da 6 a 9 mesi: attenzione a quello che può raggiungere gattonando

Rischio di: caduta, asfissia/annegamento, ustione, incidente in auto

Misure preventive:

  • Fasciatoio, lettino e bilancia devono avere i bordi alti. Nel fasciatoio il piccolo va bloccato con gli appositi sistemi di ritenuta.
  • MAI lasciare il bimbo da solo nel bagnetto. Anche se ci sono pochi cm di acqua.
  • A gattoni il bimbo può raggiungere molti oggetti, posizionati anche su mobili intorno a voi: attenzioni a caminetti, scale, fornelli o manici di pentole sporgenti. Bloccate i mobili bassi e usate i paraspigoli. Anche le tende possono essere pericolose perché il bimbo può tirarle per alzarsi. Verificare che siano robuste e fissate bene. Attenzione anche alle tovaglie: potrebbe trascinarsele addosso. Cavi volanti del pc e prese elettriche penzolanti sono da riordinare. Buttare gli apparecchi con cavo rovinato o non a norma.
  • Oggetti: riponete quelli taglienti fuori dalla sua portata come anche cordini, braccialetti e piccoli oggetti non adatti alla sua età.
  • In auto legare sempre il bimbo e usare un seggiolino adeguato.

Da 12 a 18 mesi: in sicurezza sostanze pericolose o tossiche e piante d’appartamento

Rischio di: caduta, asfissia/annegamento, intossicazione/avvelenamento, ustione, incidente in auto

Misure preventive:

  • Non dare al bambino oggetti piccoli (automobiline, bambine, perline, etc). Potrebbe ingoiarle
  • Attenzione anche ad alimenti piccoli come arachidi, chicchi di uva, pomodorini, caramelline, carote crude, pezzi di mela, wurstel: possono causare soffocamento se finiscono in trachea.
  • Mettete in sicurezza sostanze pericolose come detersivi, insetticidi, detergenti, farmaci o alcolici
  • Molte piante d’appartamento sono velenose. Attenzione per esempio alla stella di Natale, al ciclamino, oleando e ficus). Tenere sempre a portata di mano il numero del Centro Anti Veleni
  • Bloccatelo sempre sul seggiolone
  • Utilizzate bloccaporte e bloccaserrature per utensili bassi, sottolavelli. Usate il paraspigoli.
  • Installate cancelletti all’inizio e alla fine delle scale
  • Svuotate subito dopo l’uso vasche da bagno, catini, bidet o altri recipienti.
  • Attenzione alle pentole sul piano cottura, vetro del forno se in uso, ferro da stiro e caminetto acceso. Riponete dopo l’uso gli apparecchi elettrici.
  • I tessuti sintetici raddoppiano il rischio ustione: è buona norma vestire il bambino con tessuti naturali.
  • In auto legare sempre il bimbo e usare un seggiolino adeguato.

Da 2 a 3 anni: il bambino è un piccolo scalatore

Rischio di: caduta, asfissia/annegamento, intossicazione/avvelenamento, ustione, incidente in auto (sia a bordo o a causa di un’auto)

Misure preventive:

  • montate cancelletti per le scale, paraspigoli, fissate le librerie ai muri, chiudete a chiave i cassetti (aperti possono diventare una “scala” per arrampicarsi)
  • i tappetti devono essere antiscivolo o comprate tele antiscivolo apposite da posizionare sotto
  • Togliete sedie, vasi, giocattoli e scatoloni vicino a finestre, balconi o terrazze: possono essere usate come appigli per arrampicarsi
  • Rivestite i vetri di porte e finestre con una pellicola adesiva che impedisce di frantumarsi in caso di urto
  • Togliete dalla portata del bimbo sacchetti di plastica e oggetti piccoli, taglienti o appuntiti
  • Attenzione ai prodotti chimici. Non travasateli in contenitori diversi dagli originare per non creare confusione. E insieme a medicinali e alcool devono sempre essere lontano dalla portata dei bambini. Potete insegnare al bimbo i principali simboli di pericolo presenti sulle etichette.
  • Accendini e fiammiferi fuori dalla portata dei bambini. Se ne siete sprovvisti, pensate a installare un rilevatore di fumo in casa.
  • Il bambino non va mai lasciato solo in bagno. Nella vasca usate tappetini anti-sdrucciolo
  • In auto legare sempre il bimbo e usare un seggiolino adeguato.
  • Insegnate al bimbo che gli animali non sono giocattoli. Potrebbero arrabbiarsi se disturbati
  • Automobile: potete installare dei sensori di retromarcia per evitare danni al bimbo. Attenzione sempre e comunque a quando si fa manovra con l’automobile.

 Da 4 a 6 anni: attenzione al traffico e alle auto

Rischio di: caduta, asfissia/annegamento, intossicazione/avvelenamento, ustione, incidente in auto (sia a bordo o a causa di un’auto)

Misure preventive:

  • Attenzione a tutte le misure precedenti già scritte
  • La bici va usata sempre con il casco e in parchi chiusi o giardini
  • Rendere inaccessibili accendini, fuochi d’artificio, botti e candele
  • Alcolici e bacche: spiegate al bimbo i rischi in caso di ingestione
  • Attenzione a letti a castello, mobili, finestre: possono essere occasioni di “lancio”
  • Riponete subito dopo l’uso gli apparecchi elettrici come trapano, asciugacapelli, utensili da cucina
  • Per strada la sera: potete utilizzare rifrangenti su zaini o scarpe o fare indossare abili chiari più visibili degli scuri.

Rileggete bene tutto e considerate che può sempre mancare qualcosa alla lista proposta a che qualcosa potrebbe derivare dalla vostra conoscenza della casa in cui abitate e dalle abitudini dei vostri bambini.

 

Fonte: salute.gov.it