Segno zodiacale Scorpione

Segno zodiacale Scorpione

- in Spiritualità
2568
0

Cosa possono avere in comune Matthew McConaughey, Ennio Morricone e Alessandro Del Piero? Basta scavare un po’ arrivando alla loro data di nascita, e qualcosa si nota eccome: il segno zodiacale dello Scorpione. Amato e odiato, esaltato e criticato, pochi segni sono così controversi e capaci di polarizzare i giudizi nei loro riguardi. Ottavo segno dello Zodiaco, secondo dei tre segni d’Acqua (con Cancro e Pesci), lo Scorpione è spesso celebre per essere considerato un vero e proprio tesoro, ma difficile da tenere con sè e da far brillare davvero.

CARATTERISTICHE GENERALI

Tipica degli appartenenti al segno, spesso la prima a saltare agli occhi dei loro interlocutori è la riservatezza. Può avere un cuore ricolmo di segreti inconfessabili, o serbarne soltanto pochi dentro di sè, ma sarà pronto a difenderli con le unghie e con i denti: anzi, con la coda appuntita e velenosa, se deciderà che la loro rivelazione possa secondo lui renderlo più vulnerabile. Già, perchè nonostante sappiano anche essere forti e sicuri di se stessi, difficilmente si “spoglieranno” del tutto con altri, fossero anche amici o partner. Anche questo contribuisce all’innegabile magnetismo personale che spesso caratterizza gli Scorpione, in un gioco di passi avanti e passi indietro aiutato anche, spesso, da una buona dialettica. Lo Scorpione è uno dei segni più combattuti per antonomasia tra ragione e istinto, un istinto che lo può portare anche a giudicare di primo acchito le persone che incontra. Se il primo approccio lo farà sentire a proprio agio, il resto del “percorso” di avvicinamento potrà essere un po’ più facile, ma al contrario, se la prima impressione è neutra o peggio ancora negativa, preparatevi perchè fargli cambiare idea non sarà affatto semplice.

LO SCORPIONE IN AMORE

Gli uomini e le donne dello Scorpione, ciascuno con i necessari distinguo del caso, sanno lasciare il segno, risultando individui dalla personalità forte ma allo stesso tempo complessa. Spesso privi della pura spavalderia tipica dei segni di Fuoco, hanno la tendenza a scegliere i loro “bersagli” anche solo dopo un fugace scambio di sguardi, che magari per altri segni avrebbero molto meno significato di quanto invece possono averne per loro. Anche in amore manifestano spesso il loro non voler scendere a troppi compromessi, e se uno Scorpione non è intrigato fin dagli inizi, appassionarlo in un secondo momento non è facile. Inconsciamente tendono a volte a “mettere alla prova” il potenziale partner, con atteggiamenti ambigui, apparentemente freddi, come se avessero continuamente bisogno di prove d’amore. Sapranno riconoscere la sincerità di gesti e parole, che se ben calibrati potranno “pesare” molto più di regali materiali. Se anche questo rodaggio va a buon fine, la relazione con uno Scorpione può essere intensa e travolgente, sotto ogni punto di vista. Uno Scorpione che sente di potersi davvero fidare della persona che ha accanto può dare davvero molto. La difficoltà è nell’arrivare fino a quel punto.

LO SCORPIONE NEL LAVORO

Tradizionalmente gli Scorpione vengono considerati “cattivi dipendenti”, e non è sempre falso. Gli individui del segno vantano spesso una certa ambizione e perfezionismo che non sempre si sposano bene con il lavoro subordinato. Anche qui può venire in aiuto (o condannare…) l’affinità istintiva: se nell’ambiente di lavoro è messo sufficientemente a proprio agio, magari anche con il giusto tasso di responsabilizzazione e soddisfazione (economica e non), allora si può trarre il meglio dalle sue caratteristiche intrinseche. In questo caso avrete un collaboratore o impiegato che metterà tutto se stesso nell’incarico affidatogli, per propria soddisfazione ma anche a beneficio del gruppo. Attenzione però a tributargli il giusto riconoscimento per i suoi sforzi, e guai a sottrargli eventuali meriti: aspetterà il momento giusto per gustare la vendetta, uno dei suoi piatti preferiti.

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

You may also like

Anziani e bambini: quando ad accomunarli è il gioco

Cosa succede se si consente ai degenti di