Scoperta statua gigante di Ramses II in Egitto

Scoperta statua gigante di Ramses II in Egitto

- in Cultura
647
0
Fonte immagine: http://gds.it/2017/03/11/alta-otto-metri-scoperta-in-egitto-statua-di-ramses-ii-era-sepolta-nel-fango-foto_639277/

Sensazionale scoperta in Egitto, dove è stata ritrovata una statua gigante di Ramses II, alta ben 8 metri: era sepolta sotto il fango in una baraccopoli

In una zona ad est del Cairo, all’interno di una baraccopoli, è stata rinvenuta una statua gigante che raffigura il faraone Ramses II; alta la bellezza di 8 metri, era sepolta sotto il fango e rappresenta una delle scoperte più importanti degli ultimi anni. Nell’area sorgeva un tempo Heliopolis, ovvero la città del Sole, e proprio qui il faraone ordinò di costruire un tempio di enormi dimensioni da dedicare proprio al sole. Attualmente la zona degradata ospita la classe operaia di Matariya.

Il ritrovamento è stato merito di un’equipe di archeologi tedeschi ed egiziani che hanno individuato la statua realizzata in quarzite che rappresenta il volto del faraone che governò l’Egitto per quasi settant’anni, dal 1279 al 1212 a.C. Figura di spicco nella storia dell’antica civiltà egizia, venne soprannominato “Il Grande” e fu non solo uno dei più longevi faraoni, ma anche uno fra i più potenti; sotto il suo comando l’Egitto allargò i suoi confini sino a quella che oggi è la Siria verso est, mentre a sud si spinse sino all’attuale Sudan, all’epoca terra conosciuta con il nome di Nubia.

RAMSES-STATUA-2-740x505

Ramses II è “noto” non solamente dal punto di vista storico ma anche in ambito religioso: secondo diversi studiosi delle sacre scritture, infatti, fu proprio lui ad opporsi all’esodo del popolo ebraico guidato da Mosè. L’enorme statua non è stata ritrovata integra, purtroppo: per ora sono stati rinvenuti il busto, una parte della testa a cui si aggiungono i frammenti di occhi e orecchie e la corona, come ha confermato il ministro Khaled al Anani.

Ciò non toglie che si tratti comunque di una delle scoperte più sensazionali dell’epoca recente, in cui si sono verificati altri ritrovamenti di grande significato, come ad esempio le 66 statue in diorite che raffigurano Sekhmet, la dea dalla testa di leone. Le statue facevano parte del tempio del faraone Amenhotep III, situato nell’antica Tebe, e risalgono a circa 3300 anni fa.

 

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Telefonini e smartphone: è pericoloso averli a “contatto”?

La recente sentenza del Tribunale di Ivrea ha