Scioglimento Corpo Forestale: sì definitivo del Senato

116

Via libera definitivo del Senato allo scioglimento del Corpo Forestale. L’approvazione della riforma della Pubblica Amministrazione porta con sé il tanto criticato provvedimento, contro il quale si sono espresse le associazioni ambientaliste, le sigle sindacali del settore e alcun forze politiche dell’opposizione.

L’approvazione del Senato alla riforma della PA messa a punto dal ministro Madia verrà messo in atto, un volta giunta la firma del Presidente della Repubblica Mattarella e l’avvenuta pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, il processo di “assorbimento delle funzioni di polizia del Corpo Forestale dello Stato in quelle delle altre forze di polizia e delle amministrazioni locali”.

Ciò avverrà attraverso la definizione di decreti attuativi, necessari in funzione dell’approvazione del provvedimento sotto forma di Legge Delega. Via libera che ha visto il voto favorevole di 145 senatori, 97 i contrari. Si procederà ora con lo spostamento delle risorse del Corpo Forestale verso quello dei Vigili del Fuoco, salvo poi procedere in via definitiva con l’accorpamento all’Arma dei Carabinieri.

Alessandro Giannì, direttore delle campagne di Greenpeace Italia:

Crediamo che il Paese abbia solo da perdere dalla cancellazione di un corpo di polizia specializzato in reati ambientali. Temi come il traffico di rifiuti o il contrasto all’importazione in Italia di legno illegale, questione oggetto di attiva collaborazione tra Greenpeace e Corpo Forestale dello Stato, rischiano ora di perdere l’attenzione che meritano.

Ci saremmo aspettati al contrario il potenziamento, il rafforzamento e l’efficientamento del Corpo Forestale. La lotta ai crimini ambientali è tra le più importanti sfide per il nostro Paese, nonché di rilevanza internazionale visto che molti dei reati hanno una palese connotazione e dimensione transfrontaliera.

 

 

 

 

 

 

 

http://www.greenstyle.it/scioglimento-corpo-forestale-si-definitivo-del-senato-163714.html