Sciame sismico e tempesta di fulmini su Yellowstone: i timori degli scienziati

Sciame sismico e tempesta di fulmini su Yellowstone: i timori degli scienziati

- in Mondo
513
0

Dalla metà del mese di giugno ad oggi sul vulcano del parco di Yellowstone si sono abbattuti numerosi fulmini e nella zona si sono verificati molti forti terremoti. Cosa sta succedendo davvero?

Sotto al Parco Nazionale di Yellowstone che si trova in America, nello stato del Montana, si trova un enorme vulcano che molti chiamano addirittura supervulcano. Si tratta infatti un gigante dormiente, che però è continuamente agitato dal movimento del magma che causa i geyser, eruzioni di acqua caldissima che sono una delle principali attrazioni del Parco.

L’attività sismica a Yellowstone non è una novità: qui i terremoti più o meno intensi sono all’ordine del giorno. Però è innegabile che quanto sta accadendo in questo momento presenta delle decise anomalie che hanno fatto subito allertare sismologi e scienziati, che però per il momento sostengono non vi sia alcun rischio imminente di eruzione. Il livello di allarme infatti resta verde, anche se il monitoraggio è costante.

yellowstone-01

Ma cosa sta accadendo per l’esattezza? Tutto è cominciato più o meno il 12 giugno, quando le scosse telluriche hanno iniziato a susseguirsi, fino a raggiungere l’apice il 6 luglio con un terremoto di magnitudo 5.8. Si calcola che sia la scossa più intensa che si sia verificata nell’area dal 1975: inoltre si è localizzato l’epicentro, che è stato individuato tra le cittadine di Lincoln e Wolf Creek e quindi a poca distanza dal Parco di Yellowstone, a soli 4 chilometri di profondità. Questo ha fatto sì che venisse avvertito in modo deciso dai tanti turisti che stavano vistando il parco.

In totale si calcola che i terremoti che si sono susseguiti dalla prima scossa siano stati quasi un migliaio: evento eccezionale ma non unico, visto che qualcosa di simile era accaduto anche in passato. Nel 1985 vennero registrati oltre 3 mila terremoti nell’arco di pochi mesi; tra il 2000 e il 2008 si susseguirono eventi sismici anche più numerosi e più intensi di quanto non stia accadendo ora. Il terremoto più forte in assoluto, di magnitudo 7.5, si ebbe negli anni Cinquanta.

caldera

Tutto questo dovrebbe quindi tranquillizzare la popolazione che popola le zone limitrofe: il sottosuolo di Yellowstone, per sua natura, è sottoposto a grandi pressioni e ciò che si sta verificando in questo giorni, per certi versi, fa parte della normale routine. Anche se ci sono stati alcuni episodi, documentati anche da dei filmati che circolano in rete, più singolari ed anche, per certi versi, spettacolari. Dei fulmini sono precipitati dal cielo, riempiendo il cielo di Yellowstone di bagliori inquietanti.

Davvero non c’è nulla da temere o lo sciame sismico in atto dal mese di giugno è solo il preludio di eventi ancora più catastrofici? Gli scienziati rassicurano, ma l’attenzione resta molto elevata per scoprire in che modo si evolverà la situazione.

 

 

 

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

You may also like

Il risveglio dell’Uomo ed il ruolo dell’Amore universale

Il mondo è dominato dai poteri occulti che