Rifiutare la menzogna e accogliere la verità

205

La società contemporanea si è costruita su alcuni presupposti che, con il trascorrere del tempo, sono stati assunti come dogmi assoluti. Un sistema scolastico volto ad annullare il senso critico dei cittadini, accompagnato da organi istituzionali che sovente celano la verità delle cose per presentare al pubblico una realtà edulcorata, hanno finito per trasformare menzogne in conoscenze condivise.

Quando si parla di teorie del complotto, l’opinione comune diffonde l’idea per cui le persone che sospettano che dietro ai principali ordini mondiali si celino precise macchinazioni siano solo dei pazzi visionari. La maggior parte delle persone, per non vedere turbato il proprio stile di vita e non sentirsi minacciata nel proprio piccolo cosmo, preferisce ignorare alcune verità che le vengono rivelate, liquidandole come farneticazioni di un folle.

Si potrebbe però dire più esattamente che chi denuncia le verità nascoste non è un pazzo, ma forse è davvero un visionario, poichè ha il dono di vedere. La visione è anche illuminazione, è capacità di percepire in anticipo qualcosa che un giorno sarà chiaro e lampante per tutti. Il punto è che, quando una realtà diventa conclamata, ormai, in genere, è troppo tardi per poter porre un freno alle conseguenze deleterie che ha causato. Viceversa, vedendo prima, è possibile correre ai ripari, cominciare ad agire in senso contrario.

È facile comprendere come le bugie che vengono raccontate alla massa siano comode per i potenti e scomode per l’uomo medio, addirittura potenzialmente nocive per la sua salute, per l’ambiente, per il sistema civile. Chi manipola la realtà lo fa sempre a suo uso e consumo, ed è questo il motivo per cui cerca sempre di gettare fumo negli occhi, mettendo a tacere le voci contrarie, o ridicolizzando quelli che abbiano il coraggio di additare il re, facendo notare a tutti che è nudo.

Aprire gli occhi agli altri non è semplice, perché molto spesso la gente comune preferisce non vedere e non sapere, con i sensi obnubilati dal panem et circensem che gli viene propinato dai potenti. Ma quando un uomo che abbia il coraggio di parlare con chiarezza, di diffondere le sue conoscenze, di denunciare a voce alta, servendosi magari dell’ausilio dell’unico canale davvero libero di informazione che sia rimasto, ovvero la rete, riesce a trovare chi lo appoggi e lo comprenda, si apre un nuovo spiraglio.

Quando inizia a crearsi una nuova comunità, in cui la consapevolezza , per quanto spaventosa, viene affrontata con mente lucida, al fine di combattere un sistema che fagocita i suoi stessi figli come una malvagia divinità mitologica, qualcosa inizia veramente a cambiare. L’illusione comincia a sgretolarsi piano piano, e qualunque verità, per quanto orribile, è sempre preferibile ad una bellissima menzogna.
Per questo, chi è portatore di una conoscenza altra non dovrebbe mai stancarsi di ripetere quello in cui crede, anche a costo di restare inascoltato la maggior parte delle volte. Basta infatti che riesca a raccogliere intorno a sè anche solo poche anime a lui affini per cominciare a causare il cambiamento del mondo.

Il team di BreakNotizie