Quando i genitori non si separano

Quando i genitori non si separano

- in Bambini
1062
0

Una figlia scrive ai propri genitori, offrendo un inedito punto di vista sulle coppie che decidono di non separarsi nonostante le difficoltà.

Vacanze-separazione

Che il concetto di “famiglia tradizionale” sia molto cambiato in epoca contemporanea non è certo una novità. Ormai viviamo con famiglie allargate, omosessuali o eterosessuali; non ci scandalizziamo più come in passato se una donna decide di avere un figlio al di fuori del matrimonio, e tanti sono i papà single. Per noi tutto questo è sinonimo di modernità, di apertura mentale, di avanzamento culturale. Ma in realtà, cosa pensano i figli? Davvero disdegnano tanto la “famiglia tradizionale”? A leggere la lettera che una donna, ora adulta e madre a sua volta, ha scritto ai propri genitori, oggi nonni, non si direbbe. La lettera è stata pubblicata on line sul blog di Costanza Miriano e offre molti spunti su cui riflettere.

Family argument
Family argument

La donna parla a suo padre e sua madre, e di loro fa un’analisi lucida e spietata, per quanto affettuosa. Dice di aver ben capito il motivo per il quale si sono sposati, che forse con l’amore c’entrava poco o niente. Lei, la madre, era una ragazza piena di problemi, da cui voleva fuggire o forse sperava che un uomo avrebbe potuto risolverli. Lui, il padre, si era innamorato della bellezza di una donna di cui non aveva capito fino in fondo la complessità. Ovvio che un rapporto iniziato su questi presupposti abbia ben presto mostrato la corda. La figlia ricorda i malumori, i litigi, le tensioni, e racconta che da adolescente avrebbe tanto desiderato che i suoi genitori si separassero. Al giorno d’oggi è normale, non è così? Da figlia di genitori separati avrebbe avuto più attenzioni da parte di tutti, anche dei suoi compagni, sarebbe stata viziata da ambedue i genitori e finalmente non avrebbe più dovuto patire la freddezza che c’era tra mamma e papà.

Ma i suoi genitori non si sono mai separati. Anche in questo, la figlia che scrive non si fa illusioni: non è stato l’amore a tenerli uniti, ma è stata la paura. La paura di separare due vite ormai unite anche dal punto di vista economico, la paura di ricominciare, e il desiderio di regalare a loro figlia una famiglia unita. A volte i genitori hanno persino rinfacciato alla loro bambina che se restavano insieme era solo per lei, per il suo bene. Ma questo lei non l’ha capito che da grande, una volta cresciuta, una volta che ha costruito la sua famigliaseparazione-e-figli-piccoli-640x320

In conclusione, infatti, la donna ringrazia i suoi genitori per aver tenuto duro, per non aver ceduto e non aver adottato la soluzione più facile. Ora che ha figli suoi, si rende conto di quanto sia importante poter passare le feste insieme, avere una mamma e un papà, anche se litigano. Andando del tutto contro corrente, ringrazia i suoi genitori per aver fatto qualcosa che nessuno più fa. Aver avuto pazienza, aver affrontato gli ostacoli di una quotidianità che spesso rende difficili le convivenze, ma che alla fine impreziosisce i rapporti. Anche un matrimonio infelice può creare figli felici, conclude, incoraggiando tutte le coppie che ogni giorno avrebbero voglia di mollare, ma si fanno sempre forza e continuano ad andare avanti unite.

 

 

 

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

You may also like

Il risveglio dell’Uomo ed il ruolo dell’Amore universale

Il mondo è dominato dai poteri occulti che